Prosciutto cottoPresenta

Sformato di patate e prosciutto

Ricetta creata da Galbani
Sformato di patate e prosciutto
Vota
Media0

Presentazione

Gli sformati sono pietanze ricche di gusto, che piacciono sempre a tutta la famiglia. Quest'oggi il vero protagonista di questa pagina e dei nostri consigli culinari sarà proprio uno sformato. Il re indiscusso della vostra tavola e della vostra cucina diverrà infatti uno sformato di patate e prosciutto.

Questa pietanza è molto facile da preparare ed è perfetta se volete fare bella figura a cena con i vostri amici. A seconda dei vostri gusti potete assaporarla appena uscita dal forno, quando è ancora ben calda, oppure aspettare che si raffreddi un po'. Anche nel secondo caso manterrà intatto tutto il suo gusto e riuscirà inoltre ad ottenere una consistenza ancora più compatta.

Lo sformato che oggi vogliamo proporvi è una pietanza di bell'aspetto, esito della presenza di quattro ingredienti speciali: il Burro Panetto Santa Lucia, il Prosciutto Cotto Fior di Fetta, la Mozzarella Cucina Santa Lucia e il Galbanino.

In realtà, potete utilizzare diversi ingredienti per arricchire e accompagnare il vostro sformato: verdure, formaggi, pesce, carne, pasta, riso e tanto altro ancora. Tuttavia, lo sformato più conosciuto è quello a base di verdure, come zucchine, spinaci, cavolfiori, piselli e patate. A seconda della vostra fantasia e della stagione, si possono preparare delle deliziose tortine. Appena pronte, vi consigliamo di servire i vostri sformati con una delicata fonduta al formaggio per esaltarne ancora di più il sapore.

Ma ora, vediamo come realizzare il tipico sformato di patate!

Facile
6
70 minuti
Vota
Media0

Ingredienti

  1. 1 kg di patate
  2. 80 g Burro Santa Lucia Galbani
  3. 3 uova
  4. 2 cucchiai di pane grattugiato
  5. 3 cucchiai di Galbani Grangusto Grattugiato 
  6. 200 g di Galbanino Galbani
  7. 150g di Mozzarella Cucina Santa Lucia Galbani
  8. 100 g di prosciutto cotto Fior di Fetta Galbacotto Galbani
  9. sale q.b.
  10. pepe q.b.
  11. noce moscata q.b.
  12. burro e pane grattugiato per lo stampo

Preparazione

Il procedimento per preparare lo sformato è davvero semplice, bisogna tuttavia seguire alcuni passaggi necessari e prendere alcune accortezze che vi sveliamo nei prossimi paragrafi.

Seguite i nostri consigli e leggete attentamente il seguente procedimento. Il risultato finale è una sinfonia di sapori e di profumi indescrivibili.  Lo sformato di patate e prosciutto è un piatto di sicuro successo, che riuscirà a soddisfare i vostri ospiti più golosi.

 

01

Per realizzare lo sformato di patate e prosciutto dovete prima di tutto lavare e lessare le patate in una pentola di abbondante acqua salata.

bollire le patate
02

Mentre le patate sono in cottura tagliate il formaggio Galbanino e la Mozzarella Cucina Santa Lucia Galbani a cubetti. Tagliate ora il prosciutto cotto Fior di Fetta Galbacotto Galbani a julienne. Lasciate il tutto a riposo.

tagliare Galbanino, la mozzarella e il prosciutto cotto
03

A questo punto verificate la cottura delle patate. Una volta che queste saranno cotte, scolatele e sbucciatele.

pelare le patate bollite
04

Prendete poi una terrina capiente e passatele nello schiacciapatate.

schiacciare le patate
05

Ad operazione terminata, aggiungete al purè di patate 60 g di Burro Santa Lucia Galbani fuso in precedenza, il Galbani Grangusto Grattugiato, il pepe, il sale e la noce moscata. Amalgamate tutti gli ingredienti.

amalgamare le patate con l'uovo
06

Quindi unitevi i tuorli d'uovo, i dadini di Mozzarella Cucina Santa Lucia Galbani, quelli del Galbanino e la julienne di prosciutto cotto Fior di Fetta Galbacotto Galbani.

unire gli ingredienti precedentemente tagliati
07

Arrivato a questo punto procedete a montare con un pizzico di sale gli albumi a neve ben ferma e uniteli delicatamente al composto ottenuto. Capirete che gli albumi sono montati a dovere quando, passando un dito negli stessi, lascerete una scia ben definita.

unire al composto gli albumi montati a neve
08

Concludete lo sformato di patate e prosciutto imburrando e spolverizzando di pane grattugiato uno stampo da forno: versate al suo interno il composto ottenuto, livellatene la superficie, infine cospargetela con un velo di pane grattugiato e con fiocchetti di Burro Santa Lucia Galbani.

stendere lo sformato di patate in una pirofila
09

Infornate il vostro sformato in forno statico preriscaldato a 190° per 20 minuti circa.

far dorare in forno lo sformato di patate e prosciutto

Varianti

Il tortino di patate al forno con prosciutto è un piatto sfizioso e saporito, ottimo per una cena informale e appetitosa, perché unisce con pochi passaggi la consistenza morbida e a tratti filante dell'impasto di patate schiacciate a una piacevole crosticina dorata esterna.

Quest'ottimo tortino di patate può essere personalizzato in maniera semplice con dei piccoli accorgimenti. Per dare una nota di sapore in più alla ricetta potete semplicemente aggiungere del formaggio pecorino grattugiato al pangrattato con cui cospargerete la superficie dello sformato (potete preparare in casa il vostro pane grattugiato usando delle semplici fette di pane raffermo che passerete nel mixer).

Inoltre, per gli amanti dei formaggi è possibile arricchire ulteriormente il ripieno del pasticcio di patate e prosciutto aggiungendogli della scamorza affumicata o della provola ridotta in quadrotti. Se invece si vuole ottenere un effetto filante, si può prima disporre solo metà del ripieno preparato seguendo le indicazioni della ricetta illustrata, poi creare uno strato usando del Galbanino Fior di Fette, infine concludere il tortino finendo di riempire lo stampo con il preparato a base di patate.

Se amate sapori particolarmente forti potete provare a riempire il vostro sformato di patate con Gorgonzola D.O.P Gim e del Prosciutto Crudo Sua Maestà.

Per dare un tocco più fresco al vostro sformato di patate, potete decidere di aggiungere all'impasto anche delle verdure cotte come gli spinaci o le bietole, oppure aggiungere dell'erba cipollina finemente tritata. Se volete preparare una versione di sformato con le verdure, ricordatevi: una volta lessate e scolate, le verdure devono essere strizzate, oppure passate in un frullatore o asciugate in padella per cinque minuti, altrimenti il composto diventerà troppo acquoso e poco compatto!

Volendo, il timballo di patate si può arricchire con alimenti tipo salumi, come speck, salame e pancetta, oppure con bocconcini di salsiccia rosolata. Non mancano poi le versioni della torta di patate e prosciutto ripiena di verdure di stagione: provatela ad esempio con l'aggiunta nell'impasto di zucchine tagliate a rondelle o a dadini e saltate in padella con un trito di cipolle.

Le patate infatti si abbinano bene a molti ingredienti, per cui in base ai vostri gusti potete realizzare tante gustose varianti di questo piatto. Potete seguire lo stesso procedimento e realizzare uno sformato di patate e porri, aggiungendo alla farcitura dei pezzetti di salmone o di prosciutto crudo, a seconda che preferiate un menù di mare o di terra.

Se volete realizzare delle pietanze in comode monoporzioni vi suggeriamo di provare le ricette della torta di patate ripiena e il nostro gustoso flan di porri.

Anche lo sformato di patate e carciofi è un'opzione dal gusto speciale, specie se freddo e a fette da portare in tavola come antipasto. Se poi volete un'idea per la festa di Halloween, anche uno sfizioso sformato di pollo e zucca incontrerà il favore di tutti.

Un'ottima idea per servire questo sformato è accompagnarlo con dei funghi trifolati (consigliamo di cuocere i funghi in una padella antiaderente con solo olio extravergine d'oliva, aglio e prezzemolo) e presentarlo sopra una sfoglia di pane zichi o di pane carasau.

Per ottenere un sapore molto particolare e ricercato potete invece decidere di aggiungere al composto del vostro sformato di patate anche del pesce spada precedentemente lessato e tagliato a tocchetti.

Se invece avete deciso di prepararlo per un picnic estivo e volete gustarlo freddo, potete accompagnarlo con un delizioso contorno di pomodori freschi e peperoni, tagliati sottili e conditi con olio, sale e succo di limone. In questo caso al posto di utilizzare il classico stampo potete dargli una forma particolare: mettetelo a cuocere in forno dopo averlo avvolto in un foglio di carta forno, chiuso alle estremità come fosse una caramella. Alla fine otterrete un delizioso rotolo, perfetto per essere gustato freddo tagliato a fettine.

Consigli

Per realizzare il vostro gateau di patate e prosciutto, potete lessare le patate anche in una pentola a pressione: non dovete fare altro che posizionare gli ortaggi nella pentola con tutta la buccia e coprirli di acqua fredda, per poi lasciarli cuocere 15 minuti a partire dal fischio. Una volta fatto uscire il vapore dalla valvola e tirate fuori, schiacciate le patate con molta cura utilizzando una forchetta o uno schiacciapatate.

Il composto di patate può essere arricchito anche con del latte intero dimezzando le dosi di burro fuso previste dalla ricetta (per un sapore più deciso mettete il latte in una ciotola e al suo interno mettete un cucchiaio di pecorino grattugiato; mescolate tutto e aggiungetelo a poco a poco alla purea di patate).

Per la cottura di questa pietanza consigliamo l'impiego di una teglia in vetro da fuoco o di ceramica. A piacimento, invece di imburrarla e spolverizzarla di pangrattato, potete anche bagnare la base della pirofila e la superficie del tortino con un po' di besciamella, così da ottenere una consistenza più cremosa. Come alternativa, nel caso non abbiate la teglia giusta, potete anche versare il composto in uno stampo da plumcake, dopo averlo foderato per bene, tagliando un foglio di carta da forno della giusta misura.

Infine, se avete voglia di provare una versione originale di questo piatto, realizzate degli sformatini di patate e prosciutto monoporzione: vi basterà seguire il procedimento che vi abbiamo indicato e poi cuocere l'impasto dividendolo in tanti pirottini da soufflé. Per far sì che i vostri sformatini risultino croccanti e dorati in superficie, spolverizzateli con il pangrattato e guarniteli con qualche fiocchetto di burro prima di infornarli. Per la cottura potrete usare il forno ventilato o anche il microonde alla massima temperatura.

Per tutte le vostre preparazioni in forno a base di patate, vi suggeriamo inoltre di utilizzare la tipologia a pasta gialla. Questo tipo di tuberi infatti mantengono meglio la cottura e non rischiano di sfaldarsi eccessivamente quando vengono lessati. Sono inoltre dotati di un sapore più intenso rispetto alle patate a pasta bianca.

I tempi di cottura dello sformato variano a seconda delle dimensioni dello stampo: circa 20 minuti per una teglia da 40 cm di diametro e di più per stampi più grandi. Possiamo sempre controllare la cottura intingendo uno stuzzicadenti nel composto: se risulterà pulito e asciutto il piatto sarà pronto.

Un altro segreto per fare uno sformato perfetto è calibrare il giusto rapporto tra le uova e gli altri ingredienti, perché se l'impasto è troppo pesante non si gonfierà e sarà ancora crudo all'interno. Ad esempio, per un chilo di un ingrediente - che sia verdura, formaggio o altro - è necessario utilizzare quattro uova. Solitamente lo sformato ha bisogno, nella propria ricetta, di utilizzare più tuorli degli albumi. Se volete un composto più arioso però è possibile seguire un'altra regola: gli albumi vanno sempre montati a neve e aggiunti al resto degli ingredienti solo alla fine, mescolando dal basso verso l'alto, per evitare che si smontino.

Curiosità

La cucina mediterranea, si sa, nasce povera. Le sue ricette si compongono infatti di ingredienti semplici e a basso costo, frutto della necessità che porta a sfruttare al meglio le risorse del territorio. Tuttavia, proprio la cucina mediterranea è riuscita a realizzare piatti di grande effetto esaltando i sapori e i profumi di ogni ingrediente.

Tra le ricette più classiche della tradizione mediterranea ci sono senz'altro gli sformati, piatti sempre gustosi e assai elaborati, sebbene non eccessivamente complicati da eseguire. In particolare, lo sformato di patate è un piatto tipico della cucina napoletana.

Gli sformati, come il celebre gateau di patate, sono pietanze in cui in modo armonico si alternano e si mescolano sapori diversi. Un risultato reso possibile grazie a una stratificazione degli ingredienti o all'unione dei medesimi in composti omogenei. Il tutto viene infine messo in forma dentro stampi di diverso aspetto. Questo nome dal termine francese “gâteau” viene utilizzato per indicare qualsiasi tipologia di torta, dolce o salata.

Lo sapevate che il nostro sformato di patate, secondo una delle tante ipotesi sulla sua origine, fu preparato per la prima volta nel 1768, quando la duchessa d'Asburgo arrivò a Napoli? In occasione del suo matrimonio, fece venire per il ricevimento di nozze dei cuochi francesi, affidando a loro il servizio della cucina. Si trattava di cuochi professionisti che servirono agli ospiti delle patate preparate appositamente per il banchetto della regina, che vennero insaporite e schiacciate in una prima versione dello sformato. Conoscevate questa storia?

Da qui in poi la ricetta si è evoluta e oggi abbiamo tantissime varianti diverse di sformati.

Sfruttando la grande varietà di forme e dimensioni degli stampi per sformati, potete in ogni momento portare sulla vostra tavola una buona dose di fantasia e allegria.

Cademartori