AffettatiPresenta

Pizza di patate in padella

Ricetta creata da Galbani
Pizza di patate in padella
Vota
Media0

Presentazione

La pizza di patate in padella è una ricetta semplice e gustosa, da portare in tavola nelle occasioni più disparate: per sorprendere la vostra famiglia con un secondo insolito, oppure è perfetta per i finger food di buffet e feste con gli amici. Si tratta di una torta rustica con un impasto a base di patate, uovo e farina. La nostra ricetta non prevede lievitazione, ma l’impasto verrà direttamente steso in padella, dove avverrà anche la cottura.
Insomma, la ricetta in questione risulta essere non solo molto facile da preparare ma anche altrettanto veloce da eseguire.

Per quanto riguarda la farcitura, abbiamo scelto un abbinamento classico di Prosciutto Cotto Galbacotto e Mozzarella Santa Lucia, tuttavia potrete seguire i vostri gusti e la vostra fantasia scegliendo il ripieno che preferite: salumi, formaggi, verdure saltate sono tutte validissime alternative.
In particolare, si possono scegliere prodotti per effettuare la farcitura che siano presenti nella stagione di riferimento, in modo tale da mangiare una pietanza ricca di sapori.

Preparate la pizza di patate come antipasto o come aperitivo, che faccia da compagnia alle chiacchiere tra amici e parenti, il suo mix di colori e consistenze sorprenderà anche i palati più esigenti.

Questa pizza è l'ideale per grandi e bambini*: tutti la adoreranno morso dopo morso. È la soluzione perfetta se siete senza idee per una cena golosa e volete stupire tutti con qualcosa di davvero sfizioso. Morbida e deliziosa, assaporatela anche come merenda salata per ricaricare le energie in un lungo pomeriggio di lavoro, oppure come spuntino per una gita fuori porta.

La pizza di patate in padella è ideale soprattutto nella stagione calda, dato che non prevede l’utilizzo del forno, ma tutta la cottura avverrà in padella. Praticità e gusto in un solo piatto, da provare!

Basteranno davvero pochi ingredienti per realizzare un impasto unico: non vi resta che preparare il tutto, allacciare il grembiule e andare in cucina. Buon appetito a tutti!

*sopra i 3 anni

Facile
6
80 minuti
Vota
Media0

Ingredienti

  1. 500 g di patate
  2. 100 g di farina 00
  3. 1 uovo
  4. 50 g di formaggio grattugiato
  5. 100 g di Prosciutto Cotto Galbacotto Galbani
  6. 1 confezione di Mozzarella Santa Lucia Galbani
  7. sale q.b.

Preparazione

Ideale per una cena con gli amici o con i parenti, colpo sicuro sugli invitati di qualsiasi età, la pizza di patate in padella è un'alternativa interessante alla pizza di patate e al gateau di patate che tutti quanti conosciamo perché ripropone la ricetta base in una versione nuova che non richiede una preparazione lunga. Facile e veloce da preparare, non vi resta ora che seguire i nostri step.

01

Iniziate la preparazione della pizza di patate in padella lavando le patate e lessandole in abbondante acqua salata per 30 minuti a partire dal bollore (controllate che siano morbide infilzandole con una forchetta). Mantenete la buccia per evitare di perderne il sapore.

Pizza di patate in padella
02

Una volte pronte, fatele intiepidire, sbucciatele e passatele nello schiacciapatate per ottenere una purea. In alternativa potete schiacciare le patate ancora bollenti con i rebbi di una forchetta. Versatela in una ciotola e mescolatela con l'uovo, la farina, il formaggio grattugiato e il sale.

Pizza di patate in padella
03

Ora foderate il fondo di una padella dai bordi alti con la carta forno e distribuitevi sopra circa metà dell'impasto. Quando l'avrete ben distribuito, aggiungete il Prosciutto Cotto Galbacotto e la Mozzarella Santa Lucia a fettine e ricoprite con il restante impasto, facendo ben aderire i bordi. Aiutatevi con i rebbi di una forchetta per sigillare il tutto. Tale operazione è di fondamentale importanza per far in modo che la cottura successiva avvenga nel miglior modo possibile.

Pizza di patate in padella
04

Accendete il fuoco e cuocete per circa mezz'ora su entrambi i lati (a metà cottura girate la pizza con l'aiuto di un coperchio). Mantenete sempre il fuoco a fiamma moderata per far in modo che la temperatura di cottura sia sempre la stessa.
 

Pizza di patate in padella
05

Il vostro piatto nel giro di pochi minuti è stato preparato. Ora non resterà altro da fare che gustare questa pietanza.
Servite la pizza di patate in padella a fette (calda, tiepida o fredda).

Pizza di patate in padella

Varianti

Il soffice composto di patate può ospitare una farcia realizzata con gli ingredienti preferiti per portare in tavola una pizza di patate in padella sempre diversa. La ricetta, infatti, può essere personalizzata in base alle proprie preferenze.

Potete preparare un ripieno semplice con pomodoro e mozzarella oppure ricercare sfaccettature sfiziose con salmone e rucola o mozzarella filante e verdure grigliate (zucchine o melanzane). In questa fase siete liberi di dare sfogo alla vostra fantasia, attraverso un'accurata ricerca di gusti e ingredienti.

Se volete rendere la preparazione ancora più golosa allora potete provare ad aggiungere qualche cucchiaio di pesto di basilico fatto in casa alla base di patate. In questo caso vi basterà condire il tutto con un po' di mozzarella.

Provate a realizzare un ripieno più saporito, con provola affumicata o scamorza e carciofi, che potrete aggiungere ad alcune fette di speck, per un sapore ancora più rustico. E che ne dite di una pizza bianca con ricotta, olive e salame piccante? Davvero gustosissima. Se vi piacciono i sapori decisi, un'altra golosa alternativa è la pizza con la salsiccia: in questo caso, rosolate la salsiccia senza budello in padella, ma senza cuocerla a lungo; poi spargetela sulla base di patate. Una possibilità originale è inoltre costituita dalla pizza di patate con polpette, un mix di consistenze e gusti davvero particolare.

Potete utilizzare le patate lesse anche come condimento della pizza: tagliate le patate a cubetti, fatele saltare in padella con un filo d'olio extravergine d'oliva, sale, rosmarino e origano e poi spargetele sulla superficie della vostra pizza, di cui avrete precedentemente steso l'impasto su una teglia. Lavorate l'impasto con le mani per ottenere dei bordi soffici.

Se vi piace questa opzione vi consigliamo anche di non perdervi la pizza con certosa classica, pesto e patate, una vera delizia. Provate anche una versione con funghi, prosciutto e patate, un abbinamento sempre vincente.

La realizzazione di tale pietanza può avvenire anche attraverso altre tipologie.
La pizza di patate in padella può essere preparata come se si stesse preparando una pizza, eliminando il doppio strato e aggiungendo gli ingredienti sopra il composto a base di patate. Per il resto si procede nella stessa maniera.

In alternativa potete rendere la ricetta facile ancora più semplice evitando di ridurre le patate in purea: la base sarà composta da sottilissime fettine di patate leggermente sovrapposte. In questo caso il condimento può essere del semplice rosmarino con sale e pepe o gli ingredienti preferiti.

Provate a realizzare anche una versione vegetariana con zucchine e melanzane grigliate, da proporre magari insieme ad altre pizze di patate più "classiche".

Un'ultima alternativa che vi consigliamo è di realizzare questa stessa pizza in pratici pirottini, per creare dei muffin salati da far cuocere in forno statico o ventilato, perfetti come aperitivo.

Non vi resta ora che liberare la fantasia e creare la versione di pizza che preferite, seguendo i vostri gusti e quelli dei vostri ospiti.

Suggerimenti

Potete preparare la pizza di patate in padella in largo anticipo e servirla fredda: né lo strato di patate né il condimento accennano a cambiare sapore. Anzi, il piatto risulta ancora più saporito.
Naturalmente, se adorate mangiare piatti caldi, non dovete fare altro che preparare la pietanza al momento.

Se siete in ritardo con lo svolgimento della ricetta e desiderate preparare la ricetta nel migliore dei modi potete tranquillamente optare per questa seconda alternativa
Sarebbe meglio togliere la buccia e schiacciare le patate ancora calde per lavorarle con lo schiacciapatate o i rebbi di una forchetta senza troppa fatica e rendere l'intero procedimento più veloce.

Fate attenzione a dividere il composto a metà in modo da ottenere due strati dello stesso spessore ed evitare di rovinare l'aspetto estetico della pietanza quando viene tagliata in porzioni.
Un'errata distribuzione del composto può influire anche sulla cottura del piatto.

Attenzione a scegliere una padella antiaderente con un diametro adeguato per evitare di realizzare strati troppo spessi o troppo sottili che potrebbero non cucinarsi bene (poco o troppo cotti). Bisogna ricordare che per preparare una pietanza saporita e di successo è molto importante utilizzare le attrezzature più adatte, oltre che seguire con estrema precisione tutti i passaggi della ricetta.

Se non volete usare la carta forno allora potete usare un po' di olio per evitare di farla attaccare in padella. Attenzione a non esagerare con i cucchiai d'olio perché non deve friggere.
In alternativa potreste anche optare per l'utilizzo del burro in sostituzione dell'olio o della carta forno. Altrimenti, potreste optare ad una cottura tramite un forno preriscaldato a 200 gradi.

La pizza di patate cotta in padella con o senza coperchio ha una crosticina croccante e un interno morbido, ma non si sfalda al taglio. Il risultato è una pietanza che può essere tagliata a fette per accompagnare altre ricette di antipasti o allietare un pranzo al sacco.

Ricordate prima di tagliare la mozzarella di scolarla bene dal suo liquido, per non annacquare l'impasto. Inoltre, provate a utilizzare anche la passata di pomodoro nella preparazione. Un consiglio per aromatizzarla è quello di metterla in una ciotola con basilico, olio extravergine e un pizzico di sale. In questo modo sarà gustosa e saporita.

Se volete potete realizzare anche un impasto di farina, lievito istantaneo, sale e parmigiano grattugiato a cui aggiungere le patate. Il risultato sarà un impasto davvero soffice e gustoso che potrete impreziosire come meglio preferite e non serviranno tempi di lievitazione aggiuntivi.

Se invece volete realizzare un impasto meno estroso, con i consueti ingredienti (farina, lievito di birra, olio extravergine d'oliva e sale), ricordate di sciogliere il lievito di birra in acqua con un pizzico di zucchero, per aumentare il potere lievitante. Per una versione senza glutine, inoltre, il consiglio è utilizzare una farina di riso o una farina di mais.

Per quanto riguarda la cottura, un piccolo accorgimento: se utilizzare un forno ventilato al posto di un forno statico, ricordate di impostare sempre 20° in meno.

Curiosità

La versatilità della ricetta della pizza di patate in padella permette di considerarla come un piatto unico da inserire tra le ricette di primi piatti più amate, ma non solo: la pizza di patate può essere preparata anche per iniziare il pasto, tagliandola in piccoli pezzetti e servendola su un tagliere.

La consistenza della pizza di patate in padella è a metà strada tra un gâteau e una torta salata, ma non è neanche una frittata di patate. È un'idea che conquista tutti e si adatta a qualsiasi stagione. In particolare, viene mangiata calda nei periodi invernali, mentre è preferibile fredda in estate.

La particolarità della buonissima pizza di patate in padella è la cottura semplice e veloce sui fornelli a fuoco medio (per evitare eventuali bruciature), ma la pietanza può essere cotta anche in forno preriscaldato in modalità statica a 200° per 20-25 minuti.

Tra i protagonisti della ricetta di oggi troviamo la patata: non possiamo non accennare ad alcune curiosità storiche su questo noto tubero. Si può consumare fritta, lessa, alla brace, ripiena e in moltissimi altri modi. È uno degli ingredienti più amati e utilizzati in tutto il mondo e tutti o quasi tutti la consumano abbastanza frequentemente.

La patata appartiene alla specie Solanum tuberosum e, secondo le fonti, è originaria delle Ande. Venne trattata per la prima volta dagli Inca che la coltivavano nei pressi del lago Titicaca. Gli Inca la apprezzavano così tanto che ne iniziarono a coltivare di diverse qualità, che si adattassero anche ad altre regioni sotto il loro dominio.

Sempre secondo le fonti, i primi europei ad entrare in contatto con la patata furono i conquistadores spagnoli che la portarono nel vecchio continente. Secondo le fonti si iniziò a parlare di patata in Spagna a partire dal 1573. Poco più tardi arrivò anche in Inghilterra, intorno al 1588.

In Italia le venne dato il nome di tartufolo bianco e per lungo tempo non venne utilizzata in cucina, ma coltivata soltanto per essere un ottimo cibo per il bestiame. Soltanto a partire dal XVIII secolo, forse a causa dell'incremento repentino della popolazione, la patate iniziarono ad essere mangiate in tutta Europa.

Sceglietela quindi per realizzare i vostri piatti preferiti e stupire sempre i vostri invitati utilizzandola in modo diverso. Provate per esempio una sfiziosa pasta e patate.

Cademartori