Santa LuciaPresenta

Pizza con wurstel

Ricetta creata da Galbani
Pizza con wurstel
Prova con
Mozzarella Santa Lucia
Mozzarella Santa Lucia
Santa Lucia. Lo spirito creativo di Galbani.
Vota
Media0

Presentazione

La pizza con wurstel è una delle pizze più amate dai bambini*, molto golosa e personalizzabile a proprio piacimento. La ricetta prevede l'utilizzo di salsa di pomodoro, Mozzarella Santa Lucia, wurstel e origano. Quindi semplice da preparare e pronta in pochi minuti.

Chi desidera più ingredienti, può arricchire la pizza con wurstel aggiungendo patatine o funghi, oppure può cucinarla in versione bianca senza la salsa di pomodoro e con più Mozzarella Santa Lucia.

Questa pizza è perfetta per le feste con bambini* o gli aperitivi sfiziosi con amici e parenti, può essere gustata subito ma anche fredda, fino a un paio di giorni dalla prima cottura ed è ottima, quindi, per essere portata in gite fuori porta o picnic. 

 

*sopra i 3 anni

Facile
2
30 minuti
Vota
Media0

Ingredienti

  1. 1 base per la pizza
  2. 1 Mozzarella Santa Lucia Galbani
  3. 1 wurstel grande
  4. 4 cucchiai di salsa di pomodoro
  5. sale q.b.
  6. origano q.b.
  7. olio extravergine di oliva q.b.
  8. farina tipo "00" q.b.
  9.  

Preparazione

La preparazione è molto semplice e veloce, soprattutto se utilizzerete una base già pronta per la pizza, senza dover preparare anche l'impasto. Seguite il procedimento per realizzare la vostra pizza con i würstel.

01

Per iniziare, preriscaldate il forno a una temperatura di 220°.

02

Nel frattempo, tagliate la Mozzarella Santa Lucia a dadini e il wurstel a fettine circolari.

03

Stendete la pasta della pizza su una manciata di farina e formate un disco sottile. Mettetela in una teglia che avrete precedentemente unto con un filo d'olio extravergine di oliva.

04

Aggiungete il sugo di pomodoro lasciando 1 centimetro vuoto sul bordo, un pizzico di sale, le fettine di wurstel tagliate a rondelle, la Mozzarella Cucina Santa Lucia, origano e un filo di olio extravergine di oliva.

05

Mettete la pizza con wurstel in forno preriscaldato a 220° per 20 minuti.

06

Sfornate la pizza con i wurstel dopo aver controllato la cottura.

Varianti

La pizza è un tipo di pietanza estremamente versatile: gli abbinamenti che si possono creare sono veramente tanti, l'importante è scegliere i giusti ingredienti e vedrete che realizzerete sempre delle ottime e gustose pizze!

Una prima variante della pizza con i würstel è quella senza salsa di pomodoro: il procedimento da seguire per la versione bianca è lo stesso, sarà sufficiente condire con würstel tagliati a rondelle, abbondante Mozzarella Cucina Santa Lucia, origano e olio evo.

L'abbinamento più amato dai bambini* è sicuramente quello con würstel e patatine: anche in questo caso, potete partire da una base rossa o una base bianca, condire con würstel e patatine fritte cotte precedentemente a parte. Le patate fritte vanno aggiunte solo verso la fine della cottura, in modo che non brucino. Se utilizzate le patate fritte surgelate allora potete scegliere di cuocerle direttamente nel forno, sulla pizza. Terminate poi con una manciata di origano o rosmarino e un filo d'olio extravergine d'oliva.

Per una versione più sfiziosa e gustosa potete scegliere di abbinare i würstel con salsiccia euova sode: prima di infornare la pizza, condite con fettine di würstel, Mozzarella Cucina Santa Lucia, salsiccia sbriciolata e uova sode tagliate a pezzetti. Una vera delizia.

Altri due ingredienti che legano molto bene con i würstel sono le olive e i funghi: scegliete quello che preferite e gustate la vostra pizza.

Suggerimenti

Se avete tempo a disposizione e preferite un impasto fatto in casa, potete procedere alla preparazione del panetto che utilizzerete come base per la vostra pizza.

Munitevi di farina 00, lievito di birra, sale e olio extravergine di oliva.

Disponete la farina a fontana su una spianatoia, aggiungete il lievito precedentemente sciolto in acqua tiepida e iniziate ad impastare. Aggiungete il sale e l'olio. Impastate fino a quando otterrete un composto omogeneo. A questo punto, coprite l'impasto con un panno e lasciatelo lievitare da un minimo di 3 ore fino anche al giorno dopo. Se non dovete consumare subito la pizza, l'ideale è lasciare lievitare l'impasto per 24 ore.

Una volta che avrà raddoppiato il suo volume, potrete stenderlo con le mani e passare al condimento.

Potete anche realizzare una pizza con cornicione ripieno: per la farcitura dei bordi potete scegliere un abbinamento a base di ricotta e pepe nero. Una volta stesa la base, con l'aiuto di un sac à poche, realizzate un cerchio lungo il bordo della pizza. Ripiegatelo su sé stesso e proseguite poi con il condimento del resto della pizza. Se la vostra base è una pizza bianca procedete disponendo solo i würstel, la mozzarella, l'origano e l'olio. Se preferite la versione rossa, condite a parte, prima di distribuirla sulla pizza, la passata di pomodoro con un po' di origano e un cucchiaino di zucchero per correggere l'acidità del pomodoro.

Il segreto per ottenere un ottimo risultato è iniziare con la realizzazione dell'impasto, che prevede anche una lunga lievitazione per risultare poi più morbido una volta portato in tavola.
Più dilatati saranno infatti i tempi e maggiore sarà la probabilità che il piatto sia goloso ma allo stesso tempo non pesante sullo stomaco.
Una volta stesa la vostra pizza su un apposito piano di lavoro, iniziate a comporre la farcitura, servendovi di una Mozzarella Santa Lucia Galbani tagliata a fette e utilizzata come base e dei würstel tagliati a rondelle che possano fungere da strato superiore.
Parliamo di un ingrediente che si lega con molti elementi tipici della cucina italiana, come ad esempio le patate a dischetti.
Il suggerimento è quello di tagliarle piuttosto sottili, in modo che si sentano all'interno della pizza ma allo stesso tempo non vadano a coprire gli altri sapori.
Molti preferiscono la versione al forno del tubero, ma alcuni optano invece per le patatine fritte per creare una soluzione che si avvicini maggiormente alla cucina americana.
Per assicurarsi la migliore riuscita del piatto una fase davvero cruciale è quella della cottura, poiché il forno di casa è differente da quello a legna e bisogna assicurarsi che il tutto sia eseguito in maniera uniforme.
Lo scopo è creare una perfetta doratura del bordo e impedire che la parte sottostante si bruci, andando ad alterare notevolmente i sapori con un gusto poco gradevole.

Curiosità

I würstel, che sono diventati famosi ormai in tutto il mondo (si pensi al celebre hot dog!), sono un'invenzione della cucina tedesca. La loro origine è antichissima e già in un documento del 1432, ritrovato a Wiemar, viene descritto il procedimento per realizzare un perfetto "bratwurst", il nome tedesco originario del würstel. Il nome, un po' impronunciabile per noi italiani, deriva dalla parola "brat" che, in tedesco antico, vuol dire "carne senza spreco" e "wurst" che vuol dire "miscuglio". Il nome fa riferimento quindi al fatto che inizialmente questo alimento era nato per non buttare i resti del maiale. A poco a poco, è diventato un simbolo della cucina tedesca tanto che nel documento di cui vi abbiamo parlato, tra le linee guida per un perfetto bratwurst, vi era quello di utilizzare le carni più pure.

Oggi i würstel che troviamo in commercio non sono solo di suino, ma anche di tacchino e di pollo. Pur essendo una pietanza tipica tedesca, si sono oggi diffusi nelle cucine di tutto il mondo e i modi per cucinarli sono davvero tanti.

L'abbinamento per eccellenza tedesco è quello con i crauti, ma tra le ricette in cui ci imbattiamo spesso, soprattutto durante gli aperitivi, c'è sicuramente quella dei würstel in camicia.

Essendo un alimento molto amato dai bambini, è ottimo da servire anche durante feste di compleanno o buffet; noi vi suggeriamo la ricetta dei würstel mummia, realizzati in occasione di Halloween, ma sempre buonissimi!

La pizza con i würstel è una versione meno usuale di quelle a cui di solito siamo abituati, che richiama una cucina fuori dai confini nazionali e rivolta verso la Germania.
Tuttavia nel corso del tempo la sua diffusione è divenuta sempre più capillare e ha coinvolto l'intero paese da nord a sud, diventando una delle soluzioni più apprezzate da portare in tavola.
Si tratta di una pizza semplice e golosa, che può essere realizzata direttamente in casa con alcuni semplici ingredienti di base.

*sopra i 3 anni