Santa LuciaPresenta

Pasta all’amatriciana

Ricetta creata da Galbani
Pasta all’amatriciana
Prova con
Ricotta Santa Lucia
Ricotta Santa Lucia
Santa Lucia. Lo spirito creativo di Galbani.
Vota
Media0

Presentazione

L’amatriciana è un condimento per la pasta che prende il nome dal comune di Amatrice.
La tradizione lo vuole composto di tre soli ingredienti: guanciale, pomodoro e pecorino romano.

È un piatto che deriva dalla più antica gricia che a tutt’oggi è un condimento per la pasta a base di guanciale e pecorino romano ma rigorosamente senza pomodoro.
Il passaggio da gricia ad amatriciana avviene nel XVIII secolo, quando si hanno le prime notizie dell’uso della salsa di pomodoro in cucina risalenti ad uno scritto di un cuoco romano.
Fra l’800 e il ‘900, la popolarità di questo condimento crebbe notevolmente, grazie anche ai pluricentenari rapporti strettissimi fra Roma ed Amatrice.

In questa pagina troverete la ricetta per preparare una sfiziosa variante della pasta all’amatriciana: oltre alla pratica pancetta in confezione, la Galbapancetta, troverete la Ricotta Santa Lucia.

Facile
4
30 minuti
Vota
Media0

Ingredienti

  1. 320 g di pasta corta tipo maccheroni
  2. 250 g di Ricotta Santa Lucia Galbani
  3. 1 lattina di pelati
  4. ½ cipolla bianca
  5. 150 g di pancetta Galbapancetta
  6. qualche foglia di basilico
  7. olio extra vergine di oliva
  8. sale e pepe

Preparazione

Per preparare la pasta all’amatriciana prendete una padella antiaderente e mettete qualche cucchiaio di olio extravergine di oliva e unitevi la cipolla tritata e la pancetta Galbapancetta sminuzzata.
Quando la pancetta comincerà ad essere rosolata e la cipolla appassita, unitevi la lattina di pelati, sale, pepe e qualche foglia di basilico. Continuate la cottura per 20 minuti circa.

Cuocete in abbondante acqua salata i maccheroni, scolateli al dente e uniteli al sugo, mescolando bene.
Aggiungete la Ricotta Santa Lucia, e amalgamate ancora.
Servite la vostra pasta all’amatriciana subito, ben calda.