Santa LuciaPresenta

Panzerotti al forno

Ricetta creata da Galbani
Panzerotti al forno
Prova con
Mozzarella Santa Lucia
Mozzarella Santa Lucia
Santa Lucia. Lo spirito creativo di Galbani.
Vota
Media0

Presentazione

Non volete appesantirvi per cena? Preparate in casa degli ottimi panzerotti al forno. Il procedimento per creare queste gustose ed irresistibili mezzelune dorate non è particolarmente difficile. Grazie ai nostri consigli, potrete cimentarvi a realizzarle anche se non avete molta praticità in cucina. Se proprio non volete avere a che fare con lievitazioni e tempi di attesa, perché non saltate a guardare la variante dei panzerotti di patate ripieni?

In genere i panzerotti, secondo la tradizione pugliese, patria di questa sfiziosa pietanza, vengono fritti; ma qui vi proponiamo di cuocerli al forno. Inoltre, li abbineremo ad un gustoso ripieno a base di Mozzarella Santa Lucia e prosciutto cotto Galbacotto. Per il futuro, un altro abbinamento che vogliamo consigliarvi è quello con lo speck Galbaspeck o la Mortadella Galbanella. Provateli tutti e scegliete il vostro preferito!

Se amate le ricette pugliesi, allora sulla vostra tavola non potranno mancare questi sfiziosi panzerotti al forno.

 

Facile
6
90 minuti
Vota
Media0

Ingredienti

  1. 120 g di prosciutto Galbacotto Galbani
  2. 100 g di Mozzarella Santa Lucia Galbani
  3. 1 uovo
  4. 200 g di farina 00
  5. 50 g di Burro Santa Lucia Galbani
  6. sale e pepe q.b.
  7. olio extravergine d'oliva

Preparazione

I panzerotti al forno possono anche essere preparati per rinforzare un buffet salato, per un antipasto rustico o per un allegro picnic fuori città. Cosa aspettate? Iniziamo!

01

Per poter realizzare i panzerotti al forno, iniziate con il cospargere di farina il vostro piano di lavoro e poi disponetene 150 g a fontana. Al centro della farina mettete il Burro Santa Lucia ammorbidito e tagliato a pezzi. Aggiungete un pizzico di sale ed iniziate a lavorare il composto con un po' di acqua, per facilitare il lavoro. Avvolgete l'impasto ottenuto nella pellicola trasparente e lasciatelo riposare per 30 minuti. Cercate di non esporlo alle correnti d'aria.

Step 1
02

Intanto dedicatevi al ripieno: tagliate a dadini la Mozzarella Santa Lucia e a listarelle il prosciutto cotto Galbacotto. Infine, sbattete l'uovo in una ciotola con un pizzico di sale e di pepe.

Step 2
03

Riprendete l'impasto e stendetelo con l'aiuto di un mattarello. Ricavate da questo foglio di pasta sei dischi di circa 8 cm di diametro (usando un coppapasta o un bicchiere). Adagiate al centro di ogni disco il ripieno e un filo di olio extravergine d'oliva cercando di non arrivare sino ai bordi. Ripiegate la pasta su se stessa, in modo da ottenere delle mezzelune. Fate attenzione ai bordi: ripiegateli per bene all'interno con la punta delle dita inumidite. In alternativa, potete sigillare i bordi con i rebbi di una forchetta.

 

Step 3
04

Spennellate la superficie dei panzerotti con l'uovo sbattuto e fateli cuocere in forno preriscaldato a 200° per 15 minuti. Servite questi sfiziosi panzerotti al forno ripieni caldi o freddi a seconda dell'occasione.

Step 4

Varianti

I panzerotti al forno, conosciuti anche come calzoni, sono caratterizzati da un semplice impasto croccante e fragrante, e da un ripieno molto gustoso in cui potrete sbizzarrire la vostra fantasia utilizzando pomodoro, mozzarella, salumi, verdure e formaggi.

Il loro successo mondiale li ha fatti entrare nella top 3 delle "migliori varianti di pizza" di molte guide gastronomiche, all'estero infatti vengono chiamati "calzoni pizza"!

Questi soffici bocconcini di pasta lievitata a forma di mezzaluna sono molto amati dai bambini* e potete servirli con una farcitura sempre diversa per deliziare il palato in ogni occasione. Noi vi abbiamo parlato di una farcia a base di prosciutto cotto e mozzarella, ma potete personalizzare il gusto a piacere.
Potete aggiungere semplicemente dei pomodorini o del parmigiano grattugiato per preparare qualcosa di nuovo da presentare anche come finger food.

In alternativa, provate ad esempio i panzerotti al forno veloci con funghi, cipolle e patate lesse, oppure quelli con passata di pomodoro, olive nere sminuzzate e cubetti di scamorza. Gli ingredienti che potete abbinare tra loro sono davvero tantissimi: würstel, pancetta o speck, ricotta, provola o besciamella, spinaci, melanzane o zucchine. Anche la zucca può diventare protagonista di questa ricetta.

Se invece volete rispettare la versione napoletana dei panzerotti, allora dovete preparare un ripieno a base di mozzarella, ricotta, salame, uovo e pecorino. Per il resto la preparazione segue le linee guida della nostra versione. Questi panzerotti sono ideali anche per un antipasto partenopeo, soprattutto se in tavola porterete anche un rustico napoletano.
Gli amanti del pomodoro possono preparare una farcitura a base di pomodori e basilico oppure tingere la superficie dei panzerotti con un cucchiaio di salsa di pomodoro e un filo di olio extravergine d'oliva poco prima di infornarli. In questo caso non sarà necessario spennellare con il tuorlo.

Avete voglia di stupire persino gli esperti di panzerotti? Provate a variare l'impasto realizzandolo con le patate! Una variante che non coinvolge lievitazione o farina.I panzerotti di patate ripieni li troviamo spesso nei freezer di molte case, ma prepararli in casa in pochi passaggi è davvero semplice, veloce e può portare novità speciali al menu che nessuno si aspetta. La loro tipica forma a mezzaluna, inoltre, è ottima per offrire ai più piccoli un modo più invitante di mangiare tante verdure, inserendole a piccoli pezzi dentro al ripieno! A differenza dei panzerotti tradizionali, questo metodo con l'impasto di patate è molto più sbrigativo, adatto magari a creare del fingerfood veloce per un antipasto o un aperitivo, senza spendere ore ad aspettarne la lievitazione. Un'ottima alternativa anche per coloro che preferiscono prodotti senza lievito, quindi. Tutto quello che serve per la preparazione è uno schiacciapatate, per processare le patate lesse da far raffreddare che dovrete impastare insieme a parmigiano, prezzemolo e sale.

Ottenuto un composto omogeneo e compatto, aiutatevi con un foglio di carta forno su cui versare l'insieme e formate dei dischetti con la "sfoglia" senza farla diventare troppo sottile. Il ripieno è a vostra scelta! Di norma dovrebbe esserci un formaggio non troppo molle, accompagnato da qualsiasi altro ingrediente pensiate ci stia bene: prosciutto tritato o a fette, pomodori, funghi, magari un mix di verdure. La fantasia e i gusti sono gli unici limiti qui, ma attenzione a sughi e salse, capaci di rovinare il guscio esterno. Una volta preparato il ripieno e sigillato bene nell'impasto, si dovrà fare una panatura di pangrattato esterna per friggere i panzerotti in padella finché non appariranno dorati. Se preferite una variante più leggera, anche la cottura al forno garantisce un ottimo sapore, salvandovi da qualche caloria. Per servirli, aiutatevi con un grande recipiente in cui posizionare in maniera teatrale il risultato finale: calde mezzelune dal cuore filante con cui fare felici i bambini* e stupire i vostri ospiti. Una variante capace di soddisfare davvero tutti!

Nella gastronomia siciliana esiste anche la variante dolce di questo morbido calzone: stavolta l'impasto dei lievitati vede la semplice aggiunta di zucchero, mentre il ripieno può essere a base di cioccolato, di crema pasticcera o di marmellata di frutta. I panzerotti dolci al forno sono perfetti da servire come delizioso dessert o da gustare durante la merenda pomeridiana.

*sopra i 3 anni

Suggerimenti

Se desiderate un impasto per panzerotti al forno senza glutine, vi basterà scegliere uno dei tipi di farina più adatti oppure sostituire metà dosi di farina 00 con farina di ceci o di grano saraceno e metà con amido di mais. Se invece non avete il tempo di impastare, potete velocizzare i tempi di preparazione ricavando i dischi da un rotolo di pasta sfoglia o brisée, oppure cimentarvi con i panzerotti di patate ripieni!

Potete anche realizzare un impasto con 300 di farina 00 e 400 g di farina di semola rimacinata per renderlo quasi sfogliato ma con una superficie dorata. Vi basta setacciare la farina di semola e la farina 00, disporle sul piano lavoro e incorporare 30 ml olio extravergine d'oliva, 1 cucchiaio di zucchero, mezzo cubetto di lievito di birra e 400 ml di acqua a filo. Mettete l'impasto liscio a riposare per 2-3 ore e procedete come indicato nella nostra ricetta.

Nel caso preferiate i panzerotti fritti al posto di quelli cotti al forno, dovrete semplicemente farcirli a piacere, ripiegarli a mezzaluna sigillando con cura i bordi e infine immergerli in una pentola di olio di semi bollente: rigirateli da entrambi i lati per conferire loro una doratura omogenea, prelevateli con una schiumarola e lasciateli asciugare su un foglio di carta assorbente prima di servirli per eliminare l'eccesso di unto.

Per evitare la fuoriuscita della farcitura sia in forno che in pentola, potete anche ripiegare i bordi dei panzerotti su loro stessi usando la punta di un coltello e creando un cordoncino con uno stuzzicadenti. Il piccolo cordoncino promette di sigillare la pasta di ogni panzerotto fatto in casa.

Man mano che preparate i panzerotti cercate di riporli su un piano da lavoro o un vassoio ben infarinato. Il rischio è quello di fare attaccare l'impasto liscio alla base e creare rotture alle quali è difficile rimediare in cottura.

Per quanto riguarda il condimento, invece, tagliate la mozzarella e gli altri ingredienti come preferite perché anche un taglio diverso può aiutare a creare qualcosa di sfizioso. Come preparare i panzerotti al forno diventerà qualcosa di stimolante!

Curiosità

Per quanto riguarda l'impasto del panzerotto al forno, senza uova, esistono molte tradizioni. Noi vi abbiamo mostrato una delle ricette più semplici, tuttavia se vorrete ottenere dei calzoni più grandi e gonfi, dovrete utilizzare un cubetto di lievito di birra: scioglietelo in acqua tiepida con un cucchiaino di zucchero prima di aggiungerlo alla farina.

Dovrete poi impastare questo composto con le mani fino ad ottenere un panetto omogeneo e lasciatelo lievitare per un paio d'ore. Potete anche dividerlo in palline dello stesso peso e lasciarle riposare separatamente per gli stessi tempi.

Dopo la lievitazione stendete l'impasto e farcitelo come preferite: con mozzarella, salsa di pomodoro e origano, verdure saltate in padella o salumi. Chiudete ciascun panzerotto sigillando i bordi con i rebbi di una forchetta e disponeteli su una teglia foderata di carta forno per la cottura alla temperatura che vi abbiamo indicato nella nostra ricetta per 15-20 minuti.

La ricetta può essere preparata anche con il lievito madre, sostituendo il cubetto di lievito di birra con circa 300 g di lievito madre. Anche in questo caso per il raddoppio dello spessore occorre aspettare almeno un paio di ore. Se volete rendere l'impasto più goloso, è possibile anche sostituire parte della farina con le patate lesse, lasciando poi proseguire la normale lievitazione. Il risultato finale avrà più gusto e la solidità della pasta sarà maggiore, permettendo di mettere più ripieno!

I panzerotti rappresentano un fingerfood croccante fuori e goloso dentro che si adatta a qualsiasi occasione informale perché fanno subito festa, anche quando vengono serviti al posto di altre ricette facili.

Solitamente i panzerotti accompagnano la tavola con altre idee aperitivo o si propongono come protagonisti di un pranzo o una cena dai sapori rustici.