certosaPresenta

Pancakes salati con zucchine e Certosa

Ricetta creata da Galbani
Pancakes salati con zucchine e Certosa
Prova con
Certosa 165g
Certosa 165g
Certosa. La crescenza dal gusto fresco e genuino.
Vota
Media0

Presentazione

I pancake salati con zucchine e Certosa sono un’ottima idea per un brunch o per un antipasto sfizioso e non richiedono grande lavoro.

Solitamente i pancake sono una preparazione dolce, ma non vi pentirete di proporre questa sfiziosa variante salata che unisce due sapori delicati per dar vita a una preparazione tanto gustosa quanto morbida, perfetta da portare in tavola in tantissime occasioni, facendo la felicità di grandi e piccini*.

A esaltare il sapore di questi piccoli dischetti di pasta simili alle crêpes ci pensa la Certosa, che unita al composto di zucchine renderà il piatto un vero piacere per il palato.

Facili da preparare, i pancake salati sono un piatto veloce da realizzare e ideale sia per una sfiziosa merenda che per una colazione in stile americano. Potete servirli durante le feste come aperitivo a buffet, accompagnati da un contorno di insalata oppure farciti con il ripieno che più vi piace.

Gli ingredienti per il composto di base sono farina, latte e uova a cui aggiungere un cucchiaio di lievito istantaneo che dà ai pancake la tipica forma rotonda più spessa rispetto a una semplice frittata.

*sopra i 3 anni

 

Media
4
30 minuti
Vota
Media0

Ingredienti

  1. 180 g di farina
  2. 2 uova
  3. 2 zucchine medie
  4. 100 ml di latte
  5. 165 g di Certosa Galbani
  6. un cucchiaino di lievito per torte salate
  7. qualche foglia di basilico e di menta
  8. 2 cucchiai di parmigiano grattugiato
  9. due noci di burro per la cottura
  10. sale q.b.

Preparazione

Protagoniste saranno le zucchine, una verdura tipicamente estiva, che in cucina trovano largo spazio in tantissime preparazioni diverse. Le ricette con zucchine e formaggi cremosi sono amate da tutti, per cui anche in questa preparazione la verdura sarà amalgamata con la Certosa Classica Galbani, che unirà il composto e lo renderà perfetto per rendere golosi i vostri pancakes.

Vediamo subito come preparare questi ottimi pancake salati senza difficoltà!

01

Per preparare questi semplici pancake salati con zucchine e ricotta lavate le zucchine, privatele delle estremità e di parte della polpa interna se fossero grandi e acquose. Grattugiatele con una grattugia dai fori larghi.

Pancakes salati con zucchine e Certosa 01
02

In una ciotola mescolate la Certosa con i tuorli tenendo da parte gli albumi, aggiungete il latte, le zucchine, le erbe aromatiche tritate al coltello e versatevi la farina miscelata al lievito e al sale. Amalgamate il tutto con una frusta.

Pancakes salati con zucchine e Certosa 02
03

Ultimate con il parmigiano e i bianchi montati a neve, incorporandoli delicatamente dal basso verso l'alto.

Pancakes salati con zucchine e Certosa 03
04

Ungete una padella antiaderente con un filo di burro e versatevi la pastella a cucchiaiate formando i vostri pancakes. Fateli cuocere 5 minuti per lato e serviteli ancora caldi.

Pancakes salati con zucchine e Certosa 04

Varianti

Potrete variare l’impasto dei pancakes salati di zucchine sostituendo la farina 00 con quella integrale e con la crusca d’avena. Yogurt magro, acqua, olio di semi e un pizzico di lievito completeranno il composto. Non dimenticate di aggiungere un pizzico di sale e, se le gradite, spezie a piacere: curcuma, curry, paprika renderanno buonissimi i vostri pancake, oltre che colorati e profumati.

Se preferite seguire un’alimentazione senza glutine, allora preparate i pancake mescolando acqua, uova (separando tuorli e albumi), latte e farina senza glutine.

Siete a corto di qualche ingrediente? Niente paura: potrete sostituire il burro con lo yogurt magro o l’olio di semi (o olio extravergine d’oliva), in alternativa al latte potrete impiegare l’acqua o altre bevande come il latte di riso o di soia, infine se non avete a disposizione il lievito, utilizzate al suo posto del bicarbonato con aceto di mele, succo di limone o yogurt bianco.

Considerate anche la possibilità di realizzare sfiziose varianti: al posto delle zucchine, potete utilizzare spinaci (avendo cura di strizzarli adeguatamente dopo la cottura) o patate tagliate a fiammiferi, che renderanno i vostri pancake particolarmente dorati e golosi.

La crescenza può essere arricchita con una buona dose di ricotta, che potete utilizzare anche per farcire i vostri pancake, magari insieme a pomodorini tagliati a metà o a delle olive affettate in dischi sottili.

Ci sono diversi modi per arricchire questa versione salata dei pancake: tra questi è possibile la realizzazione di un composto con salmone affumicato, formaggio spalmabile (potete scegliere l'impiego di diversi formaggi e della panna fresca in modo da ottenere, in maniera semplice, mousse soffici ma dal sapore sempre differente), un filo d'olio extravergine d'oliva e una spolverizzata di pepe, noce moscata o erba cipollina.

Se invece non siete amanti del pesce, provate ad accompagnare i vostri pancake con una sottile fetta di crudo, come si farebbe con un crostino di pane: in questo modo diventeranno un fantasioso finger food, da servire in un buffet in piedi, di tipo informale, oppure a tavola con gli amici.

Se invece userete i pancake in una colazione salata, magari insieme a dei golosi e pratici muffin salati, farciteli con qualche buona fetta di bacon abbrustolito e un bell’uovo in camicia.

Un'ottima variante che vi consigliamo di provare è quella dei pancakes salati con zucca e ricotta. In questa ricetta la zucca può essere lessata o passata in forno e poi ridotta in purea fino a ottenere un composto omogeneo. Fate riposare qualche minuto prima di versare il composto nella padella e friggere i vostri pancakes.

Suggerimenti

Per realizzare dei perfetti pancake alle zucchine potrete utilizzare l’apposita padella doppia che vi consentirà di girare più facilmente i pancake. Se non l’avete a disposizione, scegliete una buona padella antiaderente, pratica e leggera. Versate un mestolo di impasto alla volta e, prima di girare i pancake, aspettate che sulla superficie si formino delle bollicine.

Aiutatevi con una spatola in silicone o di una materiale che non rovini la superficie della padella (evitate, ad esempio, di usare forchette e altre posate in alluminio, preferite invece strumenti in plastica o in legno); iniziate a staccare i bordi del pancake con delicatezza e poi infilate la spatola sotto al pancake e giratela con un movimento deciso e veloce.

Ricordatevi inoltre di non coprire subito i pancake appena cotti: quando saranno ancora molto caldi, infatti, rilasceranno un po' di vapore, che dovrà dissolversi nell'aria liberamente, in modo da non compromettere la consistenza del pancake.

Creatività e gusto personalizzeranno queste preparazioni dal gusto culinario rilevante. Saranno perfette servite all'interno di vassoi fantasiosi in cui alternerete profumi e sapori.

Proprio come con i pancake dolci, anche con quelli salati potrete preparare una golosa torta. Per questa preparazione avrete bisogno di almeno una ventina di pancake non troppo alti.

Disponete il primo pancake su un piatto, quindi ricopritelo con una crema al formaggio, con della panna acida o salse come la maionese o la salsa rosa. Quindi aggiungete verdure, come i funghi saltati in padella, zucchine, salmone o salumi come il prosciutto. Proseguite in questo modo impilando i pancake e farcendoli man mano. Infine, terminate la vostra torta decorando la cima con dei ciuffetti di mousse ai formaggi.

Potrete servire la torta di pancake come gustoso e scenografico antipasto, magari insieme a una buona focaccia fatta in casa o una golosa quiche ai funghi.

Curiosità

I pancake sono una ricetta tipicamente americana. Simili a delle frittelle, questi sono in realtà più spessi e soffici e vengono generalmente serviti con sciroppo d’acero, cioccolato e marmellata, a merenda o a colazione.

Pare inoltre che nel Regno Unito i pancake siano una pietanza tipica del Martedì Grasso, al punto che questa importante ricorrenza religiosa è chiamata, informalmente, anche Pancake Tuesday. In Inghilterra e in Irlanda, però, solitamente i pancake hanno una forma più piccola di quella del "cugino" americano: gli americani, da parte loro, ci scherzano su e chiamano la variante British, più minuta, "silver dollar pancake", perché la sua dimensione ricorda quella di una moneta.

Le origini di questa ricetta sono remote: pare infatti che i pancake derivino da diverse preparazioni importate nel Nuovo Mondo dagli europei.

Con il tempo si è definita la ricetta tipica dei pancake americani dolci, oggi declinata in molte ricette di pancake salati.