GalbaninoPresenta

Involtini di fagiolini e pancetta

Ricetta creata da Galbani
Involtini di fagiolini e pancetta
Prova con
Galbanino l'originale
Galbanino l'originale
Galbanino. Il tuo genio in cucina!
Vota
Media0

Presentazione

Cercate un antipasto sfizioso che porti un tocco allegria alla tavola di Capodanno in famiglia? O sta a voi preparare l’aperitivo del venerdì con gli amici ma l’ispirazione proprio non arriva?

Abbiamo esattamente quello che fa al caso vostro! Con gli involtini di fagiolini e pancetta avrete in pochi e semplici passaggi la soluzione perfetta per colorare e arricchire i vostri buffet.

Croccanti e profumati, grazie al loro aspetto appetitoso e invitante sapranno conquistare proprio tutti: dai bambini* che ne apprezzeranno la forma, il colore e la consistenza filante, agli adulti più esigenti, sicuramente lieti di gustare qualcosa di diverso dal solito.

Ottimi anche come gustoso contorno per accompagnare i vostri secondi piatti preferiti, gli involtini di fagiolini e pancetta si preparano velocemente: realizzarli è un gioco da ragazzi! Basta scegliere con cura gli ingredienti e divertirsi a “rotolarli” gli uni sugli altri. La variante proposta prevede inoltre l’utilizzo di Galbanino l’Originale: tra lo strato fragrante delle fette di pancetta cotte al forno e il ripieno di croccanti fagiolini colorati, la cremosa consistenza del formaggio fuso conferisce al piatto un’interessante nota golosissima. È salita anche a voi l’acquolina in bocca?

In pochi e semplici gesti realizzerete una pietanza che entrerà a pino titolo tra le vostre ricette preferite.

*sopra i 3 anni

Facile
4
35 minuti
Vota
Media0

Ingredienti

  • 12 fette di pancetta (a piacere dolce o affumicata)
  • 400 g di fagiolini verdi
  • 12 fette sottili di Galbanino l’Originale
  • sale q.b.
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • formaggio grattugiato 35 g

Preparazione

Ingredienti alla mano? Si parte…

01

Per prima cosa tagliate via le estremità dei fagiolini. Cercate di ottenere una lunghezza omogenea: sarà poi più facile arrotolarli nella pancetta. Sciacquateli poi sotto l’acqua corrente fredda.

02

In una pentola fate bollire i fagiolini in acqua salata per circa 10 minuti. Scolateli e poneteli ad asciugare su un canovaccio da cucina.

03

Appoggiate su un piano da lavoro una fetta di pancetta e aggiungetevi una fetta di Galbanino l’Originale. Aggiungete dunque perpendicolarmente rispetto al lato lungo delle strisce di pancetta 5 o 6 fagiolini. Arrotolate ora la pancetta intorno al ripieno di fagiolini e formaggio.

04

Ripetete la medesima operazione per tutte le fette di pancetta a disposizione e adagiate poi i vostri involtini ben distanziati in una teglia da forno precedentemente oliata. Salate e pepate a piacere.

05

Spolverizzate i vostri involtini con il formaggio grattugiato e metteteli a cuocere in forno preriscaldato a 180° per all’incirca 10-15 minuti.

06

Non appena la pancetta sarà diventata croccante e sul formaggio grattugiato si sarà formata la crosticina, sfornateli e lasciateli intiepidire. Buon appetito!

Varianti

Un risultato altrettanto gustoso si ottiene facendo cuocere gli involtini di fagiolini e pancetta in padella. Il procedimento è alquanto intuitivo e i passaggi da seguire quelli che abbiamo appena illustrato. Solo la fase di cottura è diversa: scaldate appena un filo d’olio in una padella antiaderente e adagiatevi i vostri involtini. Per tenere ben stretti i fagiolini e impedire che il ripieno fuoriesca, ponete per prima cosa la fine del “rotolo” a contatto con il fondo della padella e lasciate cuocere per alcuni minuti. Girate poi gli involtini delicatamente e continuate la cottura sull’altro lato. Quando la pancetta avrà ottenuto la sua peculiare e irresistibile consistenza croccante, togliete gli involtini dalla padella e lasciateli intiepidire. Anche in questo caso sono ottimi caldi, appena fatti, e altrettanto gustosi se serviti freddi nel vostro buffet di antipasti.

Geniale, semplice e sfiziosa, questa ricetta si adatta a tantissime variazioni e integrazioni: qualsiasi ingrediente si presta al saporitissimo abbraccio di una fetta di pancetta! Avete voglia di cimentarvi con involtini di asparagi per esempio? Niente di più semplice: lavate gli asparagi, eliminate la parte più dura del gambo e passate poi a cuocerli in acqua bollente per una decina di minuti. Arrotolateli nel letto di pancetta e Galbanino l’Originale e optate per il metodo di cottura che più vi convince. Non solo una gioia per il palato: questi delicatissimi involtini dal colore intenso sono anche molto decorativi! Dei risultati altrettanto soddisfacenti si otterranno poi sostituendo alla pancetta delle fettine di prosciutto crudo o di speck. Modulerete così il gusto dei vostri piatti, realizzando ricette sempre diverse e nuove.

In cerca di ulteriori idee? Lasciatevi ispirare dai nostri bocconcini di pancetta e mozzarella su letto di rucola e sperimentate nuovi piatti!

Suggerimenti

È capitato anche a voi di aver scelto delle verdure proprio perché incantati dal loro colore brillante? E magari siete rimasti anche voi delusi quando avete notato che durante la cottura i toni così vivaci del verde si sono smorzati fino a diventare pallidi e marroncini? Per tutti quelli per cui l’occhio in cucina deve in ogni caso avere la sua parte, abbiamo un consiglio per preservare, almeno in parte, il colore acceso delle verdure.

Innanzitutto è importante cuocere le verdure non più a lungo del tempo necessario e consumarle preferibilmente al dente. Inoltre le verdure vanno cotte in acqua abbondante e preferibilmente senza coperchio. La perdita di colore verrà già così limitata di molto.

Uno stratagemma ulteriore assai utile per contrastare il processo di ingiallimento consiste nel passare la verdura appena cotta in un recipiente pieno di acqua fredda. Esagerate pure ed unite anche dei cubetti di ghiaccio! Noterete subito la differenza.

Insomma… realizzare degli ottimi involtini di verdure è veramente semplice: basta dare un’occhiata al calendario per scegliere la verdura di stagione, una al frigo per valutare gli ingredienti a disposizione e aggiungere un pizzico di fantasia! Per trovare ulteriori spunti potete dare un’occhiata ai nostri consigli su come cucinare gli involtini.

Se poi dopo la preparazione degli involtini sono avanzati dei fagiolini, non preoccupatevi! Questi particolari baccelli non sono solo deliziosi, si distinguono anche per la loro estrema versatilità… tra le 10 migliori ricette con fagiolini troverete sicuramente quella che fa al caso vostro!

Curiosità

Immaginare senza i fagiolini le insalate primaverili, i primi e i contorni estivi oppure le zuppe dei periodi più rigidi può sembrare impossibile. Tutti li adorano. I più piccoli* ne apprezzano la forma lunga e affusolata, che sembra essere fatta apposta per venire agguantata da manine goffe. Ai grandi piace cucinarli (… e mangiarli!) perché sono semplici da abbinare e impreziosiscono con il loro colore invitante tutte le pietanze. Anche solo se semplicemente bolliti e ripassati in padella con un filo d’olio e uno spicchio d’aglio, i fagiolini rappresentano un contorno che non stanca mai.

Non tutti ricordano però che, come tantissimi altri ingredienti ormai parte integrante della nostra cultura gastronomica, i fagiolini non sono legumi autoctoni.

Sono in realtà originari dell’America Centrale e sbarcarono quindi per la prima volte sulle nostre coste e nelle altre regioni europee e del Mediterraneo solo dopo la scoperta del nuovo continente.

Prima di allora circolavano in Europa altre tipologie di legumi simili ai fagioli: uno dei più conosciuti era quello del genere Vigna. Non appena arrivato però, pare che il fagiolo si diffuse estremamente in fretta e la sua pianta sostituì quasi del tutto le altre specie che già allora venivano coltivate. Di sicura resa e relativamente resistente, il fagiolo infatti viene ancora oggi coltivato sia per i suoi semi, che vengono consumati freschi o fatti essiccare, che per il baccello: il fagiolino, appunto, protagonista indiscusso della nostra ricetta.

* sopra i 3 anni

Scopri di più