Involtini con piselli

Ricetta creata da Galbani
Involtini con piselli
Vota
Media0

Presentazione

Gli involtini di carne sono un secondo piatto semplice ma gustoso, ideale da portare in tavola ogni volta che si ha voglia di qualcosa di diverso dalla solita fettina di carne ai ferri.

Per prepararli si possono usare moltissimi ingredienti diversi. Gli involtini di carne si preparano con fette di carne di vitello, di maiale, di pollo, di tacchino o di manzo ripiene di salumi, formaggi e verdure. Come ad esempio gli involtini di pollo con prosciutto o gli involtini di maiale
Gli involtini di verdure, invece, si possono preparare con cavolo, bietola, radicchio, ma anche zucchine e melanzane e farcire con tutto ciò che suggerisce la fantasia, dai formaggi al tonno.

Ma torniamo agli involtini di carne. La cucina regionale italiana è piena di ricette che li vedono protagonisti.

Con la carne di vitello si preparano gliinvoltini alla siciliana, ripieni di formaggio, uvetta e pinoli, ma anche le tomaselle liguri e gli involtini alla bolognese, farciti con la mortadella.

Di questa ricetta ne esistono moltissime versioni altrettanto veloci. Una delle più apprezzate è quella degli involtini con piselli.

Facili da preparare e supersfiziosi, gli involtini con piselli sono un secondo piatto a base di carne ideale da portare in tavola per il pranzo della domenica in famiglia, ma anche per far mangiare le verdure ai bambini* che non le amano particolarmente.

Prepararli è davvero molto semplice, anche per i cuochi meno esperti! Dopo aver farcito le fettine di carne di vitello con il ripieno a base di prosciutto e Galbanino Leggero, le si arrotola e, le si rosola in padella, si termina la cottura insieme ai piselli e al sugo di pomodoro.

Il risultato è un secondo piatto sfizioso e succulento, a cui pochi sanno resistere, che può anche essere declinato in altrettante saporite varianti.

Avete già l'acquolina in bocca? Allora allacciate il grembiule e seguite attentamente i nostri consigli per preparare degli involtini con piselli davvero irresistibili.

*sopra i 3 anni

Facile
4
55 minuti
Vota
Media0

Ingredienti

  • 8 fettine di Vitello
  • 300 g di Prosciutto Cotto Fetta Golosa Galbani
  • 200 g di Galbanino Leggero
  • 400 g di Piselli surgelati
  • 1 spicchio d' Aglio
  • 350 ml di Passata di Pomodoro
  • 1 bicchiere di Vino Bianco
  • 3 cucchiai di Olio Extravergine d'Oliva
  • 1 rametto di Rosmarino
  • Farina q.b.
  • Sale e Pepe q.b.

Preparazione

Iniziate a preparare la vostra ricetta realizzando gli involtini di carne.

01

Per prima cosa tagliate il Galbanino Leggero a cubetti piuttosto grandi.

02

Ora disponete le fette di vitello su un tagliere, allargatele bene, insaporitele con una leggera macinata di pepe e mettete al centro di ciascuna una fetta di prosciutto cotto Fetta Golosa e due cubetti di Galbanino Leggero. Poi arrotolate le fette di vitello per formare gli involtini e fermate i lati con degli stuzzicadenti, così da evitare che il ripieno fuoriesca in cottura.

03

Passate tutti gli involtini nella farina, poi mettete sul fuoco una padella con 3 cucchiai di olio extravergine di oliva, uno spicchio d'aglio e un rametto di rosmarino e adagiateli all'interno. Fateli rosolare a fiamma bassa per 2 o 3 minuti, poi sfumate con il vino bianco e continuate la cottura per altri 7 o 8 minuti.

04

Trascorsi 10 minuti, togliete gli involtini dalla padella e teneteli da parte. Togliete anche lo spicchio d'aglio. Poi, nel fondo di cottura degli involtini, versate la passata di pomodoro. Insaporitela con sale e pepe e fatela cuocere per circa 10 minuti, Trascorso questo tempo, unite anche i piselli e lasciateli cuocere per altri 5 minuti.

05

Quando la cottura dei piselli è quasi terminata, rimettete gli involtini di carne in padella e lasciate cuocere il tutto per altri 5 minuti, in modo che si insaporiscano per bene.

06

Servite i vostri involtini con piselli ben caldi.

Varianti

Gli involtini di vitello possono essere preparati in tanti modi diversi, così da portare in tavola una ricetta sempre nuova. Ad esempio, potete provare questa ricetta degli involtini di vitello con prosciutto e formaggio, che prevede di farcire gli involtini con il prosciutto crudo e di cuocerli in forno. Oppure potete provare ad avvolgere una fettina di speck attorno a ciascun involtino.

Se non amate particolarmente l'abbinamento tra involtini di carne e sugo di pomodoro potete cuocerli in bianco: tritate finemente una cipolla, fatela rosolare per qualche minuto poi, quando sarà appassita, unitevi i piselli. Aggiungete anche 1/2 bicchiere di brodo vegetale e cuocete i piselli a fiamma bassa per circa 10 minuti, avendo cura di coprire la padella con un coperchio. Nel frattempo preparate gli involtini come descritto nella ricetta, poi uniteli ai piselli e cuocete il tutto a fiamma vivace per altri 10 minuti. Se occorre, aggiungete dell'altro brodo vegetale per evitare che si asciughino troppo.

Se, invece, volete dare ai vostri involtini con piselli un tocco più raffinato, cuoceteli in padella per circa 15 minuti con aglio e rosmarino senza aggiungere né la passata di pomodoro né i piselli e serviteli accompagnandoli con una crema di piselli che preparerete in questo modo: lessate 500 g di piselli surgelati in abbondante acqua salata, poi versateli nel bicchiere del frullatore a immersione insieme a 200 ml di latte intiepidito, a 5 o 6 foglie di basilico e una macinata di pepe e frullate il tutto. Se necessario, aggiustate di sale e azionate ancora il frullatore per amalgamare gli ingredienti.

Versate un po' di crema di piselli al centro di un piatto e adagiatevi sopra due involtini di vitello. Procedete in questo modo per preparare tutti i piatti dei vostri commensali. Servite gli involtini ben caldi.

Suggerimenti

Per preparare degli involtini con vitello teneri e succosi, dovete acquistare delle fettine di vitello piuttosto sottili, ricavate da tagli magri e privi di nervi, come il girello, la noce di vitello o la fesa.  Se le fette di carne sono troppo spesse, battetele con il batticarne prima di usarle per preparare gli involtini. Questa operazione serve anche per rendere la carne più morbida.

Prima di arrotolare gli involtini, ripiegate leggermente verso l'interno i due lati più lunghi di ciascuna fetta di carne, così da evitare che il ripieno fuoriesca. Se non amate gli stuzzicadenti, usate dello spago da cucina.

Durante la cottura, tenete sempre a portata di mano un bicchiere di brodo vegetale. Se notate che il sugo si asciuga troppo, aggiungete un po' di brodo alla preparazione.

Se volete dare ai vostri involtini un po' di sapore in più, potete preparare un soffritto con sedano, carota e cipolla in una padella diversa da quella in cui state cuocendo gli involtini. Aggiungete la passata di pomodoro, insaporite con sale e pepe e lasciate cuocere per qualche minuto. Dopo aver rosolato gli involtini, versate nella padella in cui li avete cotti il sughetto e proseguite la cottura seguendo le indicazioni della ricetta.

Per rendere ancora più ricco il contorno dei vostri involtini, potete servirli accompagnandoli con delle patate al forno, dei funghi trifolati o del purè di patate.

Anche i crostini di pane realizzati con delle fette di pane casereccio abbrustolite sono un'ottima idea per accompagnare gli involtini con piselli.

 

Curiosità

Gli involtini devono il loro nome al fatto che, per realizzarli, si arrotola una fetta di carne o di verdura attorno al ripieno. Quelli realizzati con la carne, come molti altri piatti della cucina regionale italiana, sono tipici della cucina contadina e nascono dalla necessità di utilizzare i pochi ingredienti che le famiglie più povere avevano a disposizione per mettere in tavola il pranzo o la cena per tutti.

La carne più usata per molte delle ricette che hanno per protagonisti gli involtini è quella di vitello e il ripieno può essere a base di carne, verdure, salumi o formaggi.

Forse vi è capitato di sentir chiamare gli involtini di carne "braciole", in particolare se la ricetta che avete in mente di realizzare è tipica delle regioni del Sud Italia. Questo nome deriva dall'antica usanza di cuocere gli involtini sulla brace.

Quella degli involtini di carne è infatti una ricetta molto antica, che sembra fosse già diffusa in Italia in epoca medievale.

Uno dei contorni più usati per accompagnare gli involtini sono i piselli, una varietà di legumi di colore verde, dalla forma tonda e dal gusto dolce, che si raccoglie in primavera e all'inizio dell'estate, stagioni in cui è possibile consumarli freschi. In autunno e in inverno, invece, si possono trovare i piselli surgelati o in scatola.

 

Scopri di più