GalbaninoPresenta

Involtini con i carciofi

Ricetta creata da Galbani
Involtini con i carciofi
Galbanino. Il tuo genio in cucina! Da oggi è anche leggero!
Vota
Media0

Presentazione

Siete in cerca di idee per un menù veloce e gustoso da realizzare in pochi passaggi? Preferibilmente un piatto unico, che possa magari conciliare le esigenze di grandi e bambini* e mettere d’accordo tutti i commensali? Dovrebbe inoltre anche essere bello da vedere, perché si sa, in cucina anche l’occhio vuole la sua parte! Sembra impossibile ma abbiamo la soluzione…

Gli involtini con i carciofi, sfiziosi e colorati, fanno al caso vostro! Sono infatti un piatto dal sapore delicato e dal profumo invitante che può essere preparato seguendo modalità diverse e combinando gli ingredienti più disparati. Via libera allora alla fantasia! Seguite i vostri gusti e avvolgete spicchi di carciofi in involtini di pollo. Oppure preparate morbide creme e vellutate di carciofo con cui riempire fettine di carne di vitello arrotolata.

Quella che vi proponiamo è una gustosa ricetta base di facile esecuzione e sicuro successo che prevede l’utilizzo di tenere fettine sottili di pollo da arrotolare su un morbido ripieno di carciofi e Galbanino Leggero. Cremosi, filanti e irresistibili, i vostri involtini andranno a ruba e non potrete più farne a meno.

E se cercate altre idee date un’occhiata alla nostra pagina su come cucinare gli involtini

Facile
4
45 minuti
Vota
Media0

Ingredienti

  • 2 carciofi
  • 8 fette di petto di pollo
  • 1 confezione di Galbanino il Leggero
  • 1 limone
  • 1 spicchio d’aglio
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • olio extra vergine di oliva q.b.
  • farina q.b.
  • mezzo bicchiere di vino bianco

Preparazione

Seguite questi semplici step per realizzare i vostri involtini con i carciofi.

01

Cominciate pulendo i carciofi. Eliminate spine e foglie esterne rovinate e togliate il gambo. Tagliate dunque i carciofi a fettine e poneteli in una bacinella con acqua fredda e il succo del limone.

02

Lasciate soffriggere brevemente lo spicchio d’aglio in un filo d’olio e aggiungete le fettine di carciofo scolate. Lasciatele rosolare, aggiungendo mano a mano dell’acqua tiepida per permettere ai carciofi di cuocersi senza attaccarsi al fondo della padella.

03

Occupatevi nel frattempo della carne. Su un piano da lavoro, battete le vostre fettine con un batticarne.

04

Tagliate 8 fette lunghe e sottili di Galbanino Leggero e adagiatele delicatamente sulla carne. Aggiungete i pezzi di carciofo cotti al dente, salate e pepate e arrotolate la carne intorno al ripieno avvolgendolo completamente. Aiutatevi con degli stuzzicadenti per fissare i vostri involtini. Passateli poi velocemente nella farina.

05

In una padella antiaderente fate scaldare un filo d’olio e adagiatevi i vostri involtini. Rigirateli per ottenere una cottura uniforme. Aggiungete a metà cottura il mezzo bicchiere di vino bianco e lasciate sfumare. Servite i vostri involtini caldi… e buon appetito!

Varianti

La ricetta degli involtini di carciofi si presta a infinite variazioni.

Non potete resistere alla tentazione di gustose e colorate salse per accompagnare le vostre carni? Gli involtini con i carciofi al sugo fanno al caso vostro. Scegliete le fettine di carne che preferite: il vostro macellaio di fiducia saprà consigliarvi i migliori tagli di vitello o carne bianca. Pulite i carciofi, tagliatene i cuori in spicchi e poneteli al centro delle fette di carne. Siate creativi e aggiungete il trito di erbe aromatiche che preferite. Potete scegliere tra prezzemolo, aglio tritato o erba cipollina, ma anche aggiungere formaggio grattugiato, mozzarella, Galbanino Leggero… Per creare il vostro ripieno prendete pure qualche spunto dalle nostre 10 migliori ricette con Carciofi.

Chiudete poi gli involtini e fateli rosolare in padella con dell’aglio e qualche rametto di rosmarino. Sfumate con il vino e unite la passata di pomodoro. Lasciate cuocere i vostri involtini con i carciofi al sugo per circa un’ora, aggiungendo se necessario di tanto in tanto dell’acqua tiepida.

Preferite un bel ripieno morbido, cremoso e colorato? Fate saltare in una padella antiaderente i carciofi tagliati a pezzetti con un trito di cipolla, sedano e carota. Sfumate con vino bianco e acqua e ultimate la cottura dei carciofi. Salate e pepate e passate poi le verdure in un mixer per ridurle in una morbida purea. Aggiungete dei pezzetti di Galbanino Leggero o del formaggio grattugiato e amalgamate gli ingredienti. Potete unire al composto anche un uovo. Formate i vostri involtini aggiungendo alla carne il composto così ottenuto e cuoceteli in una padella. Saranno ottimi anche se consumati freddi per un appetitoso pranzo veloce in ufficio!

Potete ottenere inoltre qualche spunto creativo dando un’occhiata a i nostri consigli su come preparare degli ottimi involtini di pollo al limone e formaggi.

Suggerimenti

I carciofi, principi indiscussi della nostra ricetta, sono un ingrediente estremamente versatile: nei tortini, come condimento per la pasta, fritti in pastella o semplicemente bolliti e serviti come contorno non stancano proprio mai.

Basta inoltre seguire semplici accorgimenti e anche pulire i carciofi risulterà semplicissimo. Il procedimento è in realtà molto intuitivo: se presenti, le spine e le parti pungenti vanno completamente eliminate. Tagliatele semplicemente via con un coltello affilato. Le foglie esterne, generalmente più dure e rovinate e il gambo del carciofo vanno poi staccati. Arriverete così al cuore di questo fantastico ortaggio: la parte più morbida e gustosa, perfetta per tutte le vostre ricette!

Infastiditi dai troppi scarti edibili in cucina? Ad eccezione delle spine, potete riutilizzare le parti scartate del carciofo per preparare gustosi risotti, brodi saporitissimi e rielaborarli in vellutate o tortini. Cotture più lunghe ammorbidiranno foglie e i gambi, permettendovi di riutilizzarli senza problemi.

Inoltre se volete ottenere degli involtini con carciofi soffici e delicati, ricordate di battere le fettine di carne: inseritele tra due fogli di carta da forno, unendo il condimento di erbe aromatiche che preferite e battetele con movimenti delicati e decisi.

Un ultimo consiglio: gli involtini sono ottimi in tutte le loro varianti anche cotti al forno! Oliate una teglia e adagiatevi gli involtini ben distanziati. I tempi di cottura varieranno a seconda del taglio di carne prescelto e della tipologia di ripieno preferita. L’indiscutibile vantaggio? Mentre gli involtini cuociono indisturbati nel forno, potrete dedicarvi ad altre attività!

Curiosità

Il carciofo vi ha conquistato? Sembrate essere in ottima compagnia… anche il premio Nobel per la letteratura Pablo Neruda ha scritto infatti una poesia, l’“Ode al Carciofo”, dedicata a questo ortaggio. Viene narrata l’avventura di un carciofo “dal tenero cuore” che, vestito da guerriero e pronto per la lotta, finisce pacificamente la sua carriera nella pentola.

Ma da dove arriva il carciofo? Una pianta chiamata cynara, sembrava già essere nota a romani e greci. Eppure non è chiaro se con questo nome si identificassero in realtà le specie selvatiche, da cui i carciofi per la verità derivano: i cardi, con cui l’odierno ortaggio condivide molte caratteristiche.

Sapevate, ad esempio, che per Natale in alcune regioni del centro Italia, soprattutto in Umbria, si prepara una particolare tipologia di parmigiana fatta con i cardi? Vengono chiamati “gobbi”, fritti in pastella, conditi con un sugo al ragù (i più golosi aggiungono allo sformato anche fettine impanate) e cotti al forno con abbondante formaggio grattugiato a completamento dell’opera!

Insomma… se state cercando un ingrediente versatile, adatto a tutte le occasioni e perfetto per ogni ricetta, i carciofi sono la risposta. Volete qualcosa di diverso da offrire ai vostri amici? Il carciofo è ottimo anche come base per squisite marmellate e confetture dolci o agrodolci: basta mescolare zucchero, aceto di mele, succo di limone e far cuocere lentamente i cuori dei carciofi. Si otterrà una morbida purea perfetta da abbinare a carni, bruschette o formaggi. Provare per credere!

* sopra i 3 anni

Scopri di più