GalbaninoPresenta

Involtini alla trapanese

Ricetta creata da Galbani
Involtini alla trapanese
Prova con
Galbanino l'originale
Galbanino l'originale
Galbanino. Il tuo genio in cucina!
Vota
Media0

Presentazione

La cucina siciliana è piena di ricette saporite e facili da preparare, come quella degli involtini di carne. Preparazione tipica anche nella provincia palermitana, ogni zona della regione ha una sua versione di questa ricetta, che può prevedere l'uso di diversi tipi di carne, come il vitello o il maiale, e di più o meno ingredienti, anche se quasi tutte hanno in comune la farcitura con prodotti come uvetta e pinoli.

Gli involtini alla trapanese, tipici della zona di Trapani, in Sicilia, sono dei saporiti involtini farciti con un saporito e gustoso ripieno.

Un secondo piatto a base di carne estremamente saporito e facile da preparare, ideale da portare in tavola per il pranzo della domenica o tutte le volte che si ha voglia di un secondo un po' diverso dal solito.

Preparare gli involtini alla trapanese è piuttosto semplice: dopo aver allargato bene ogni fettina di lonza di maiale, le si farcisce con Galbanino Originale, pinoli e uvetta; poi, si arrotolano per formare gli involtini. Infine, si mettono a cuocere in padella.

Il risultato sono dei rotolini di carne con un cuore morbido e filante, una preparazione ottima da gustare da soli o accompagnati da un contorno di verdure.

Non vedete l'ora di assaggiarli? Ecco la ricetta degli involtini alla trapanese. Seguite attentamente tutti i passaggi per realizzarli alla perfezione.

Facile
4
25 minuti
Vota
Media0

Ingredienti

  • 12 fettine di lonza di maiale
  • 50 g di Galbanino Originale grattugiato
  • 200 ml di vino bianco
  • 20 ml di succo di limone
  • 20 ml di succo d'arancia
  • 200 g di mollica di pane
  • 50 g di cipolla
  • 10 g di pinoli
  • 20 g di uva passa
  • 2 foglie di alloro
  • 2 cucchiai di prezzemolo tritato
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • pangrattato q.b.
  • 3 cucchiai di olio extra vergine di oliva

Preparazione

Ecco cosa dovete fare per preparare gli involtini alla trapanese:

01

Tritate la cipolla e mettetela a rosolare in padella insieme a un cucchiaio d'olio extravergine di oliva. Quando sarà leggermente appassita, sfumatela con poco vino bianco e poi aggiungete poca acqua per stufarla. Nel frattempo, mettete in ammollo l'uva passa in un po' di acqua calda.

02

Quando la cipolla sarà pronta, trasferitela in una ciotola e aggiungete la mollica di pane sminuzzata, il succo degli agrumi, il prezzemolo tritato, l'uva passa, rinvenuta, i pinoli, il Galbanino Originale grattugiato e un cucchiaio di olio extravergine di oliva. Insaporite il tutto con sale e pepe, poi amalgamate gli ingredienti per realizzare un composto sufficientemente morbido.

03

Allargate le fettine di lonza di maiale sul tagliere e mettete al centro di ciascuna una pallina di ripieno, dopodiché arrotolatele per formare degli involtini.

04

Passate ciascun involtino nel pangrattato, poi sistematelo in una teglia con un filo d’olio, alternandolo con una foglia di alloro. Quando avrete disposto tutti gli involtini nella teglia, bagnateli con il vino bianco rimanente e cuoceteli per 10 - 15 minuti nel forno preriscaldato a 180°.

05

Una volta pronti, sfornate gli involtini alla trapanese, disponeteli in un piatto da portata e serviteli ben caldi.

Varianti

La ricetta degli involtini di carne è talmente popolare nella cucina siciliana che se ne trovano numerose varianti.

Come la ricetta degli involtini siciliani, che è piuttosto simile a quella degli involtini alla trapanese. Per prepararla si usa la fesa di vitello e, una volta pronti, gli involtini vengono infilzati su degli stecchi per spiedini prima di essere cotti.

Un'altra variante molto saporita di questi involtini di carne siciliani è la ricetta degli involtini alla messinese, che hanno anche una Giornata Nazionale a loro dedicata.

Preparate il ripieno frullando insieme il pane, il pecorino e il parmigiano grattugiati (o il formaggio che più preferite), il prezzemolo lavato e spezzettato grossolanamente, un pizzico di sale, una macinata di pepe e un cucchiaio d'olio extravergine di oliva. Poi farcite le fettine di manzo con un cucchiaio di composto e una striscia di Galbanino l'Originale. Infine, arrotolate gli involtini,  infilateli in uno spiedino di legno, impanateli e cuoceteli a fuoco medio in una padella antiaderente insieme a un filo d'olio extravergine.

Molto popolare è anche la ricetta degli involtini di pesce spada alla trapanese, una ricetta a base di pesce che si prepara in modo simile a quella degli involtini di carne.

Dopo aver mondato l’aglio e averlo tritato finemente con il prezzemolo, preparate il ripieno degli involtini mescolando in una ciotola il pangrattato, il pecorino, la scorza di limone grattugiata, l'uvetta ammollata, i pinoli, l’aglio e il prezzemolo tritati, poco sale e una macinata di pepe. Farcite le fette di pesce spada con una cucchiaiata di ripieno, arrotolatele per formare gli involtini, poi infilzatele su uno spiedino di legno, alternandole con delle foglie di alloro. Disponete gli involtini in una pirofila leggermente oliata, conditeli con un filo d'olio e cuoceteli nel forno preriscaldato a 180° per circa 15 minuti.

Infine, se preferite, potete condire gli involtini anche con un del sugo al pomodoro preparato per l'occasione.

Suggerimenti

Per preparare gli involtini di carne si devono usare delle fette di carne non troppo spesse, così da poterle arrotolarle senza difficoltà ed evitare che rimangano crude all'interno.

Se le fettine di carne che avete a disposizione vi sembrano troppo spesse, battetele con il batticarne. In questo modo, non solo diventeranno più sottili, ma anche la carne risulterà più morbida.

Ricordate anche di chiudere gli involtini in modo da non far fuoriuscire il ripieno, ripiegando i lati lunghi della fetta di carne verso l'interno prima di arrotolarla. Per evitare che si aprano, potete fermarli con uno stuzzicadenti o con dello spago per arrosti.

La lonza di maiale è un taglio di carne che tende a rimanere piuttosto asciutto dopo la cottura perciò assicuratevi sempre di cuocere gli involtini insieme a una parte liquida, che può essere del vino bianco o del brodo vegetale. Se decidete di cuocerli in padella, dopo averli rosolati a fiamma vivace, rigirandoli su tutti i lati, sfumateli con del vino bianco o del brodo vegetale e, se occorre, aggiungete dell'altro brodo per portarli a cottura.

Curiosità

Gli involtini di carne sono una specialità che non si trova solo nella cucina siciliana, ma anche nella cucina di molte altre regioni.

Per prepararli non si usa solo la carne di maiale e di manzo. Si possono usare anche il pollo, il tacchino e, addirittura, le frattaglie, come la trippa.

Tra le ricette degli involtini di carne più conosciute, non c'è solo quella degli involtini alla siciliana, ma anche la ricetta degli involtini alla calabrese, che si preparano con la carne di tacchino.

Spostandosi in Puglia si possono gustare gli involtini di trippa. In Basilicata, invece, si usano le frattaglie per preparare gli gnummareddi.

Risalendo la Penisola, troviamo le Tomaxelle o Tomaselle liguri, che hanno una farcitura a base di carne, pinoli e funghi secchi. E gli uccelletti scappati, tipici della Lombardia, che si preparano con carne di maiale e pancetta.

Scopri di più