Yogurt GalbaniPresenta

Guacamole

Ricetta creata da Galbani
Guacamole
Prova con
Yogurt Intero
Yogurt Intero
Vota
Media0

Presentazione

È conosciuta con il nome di guacamole ed è una salsa a base di avocado che appartiene alla tradizione gastronomica messicana: un concentrato di gusto e sapore che mette subito allegria, ideale per le occasioni di festa!
Se desiderate realizzarla nella vostra cucina dovete sapere che la sua preparazione non è assolutamente un'impresa complicata.
L'importante è avere a disposizione degli avocado ben maturi, saporiti e profumati, perché quelli ancora acerbi non solo sono difficili da schiacciare e ridurre in crema, ma anche leggermente insipidi e poco gustosi.
Si tratta in sostanza di una preparazione piuttosto versatile; infatti se ne conoscono diverse varianti: qui ve ne proporremo alcune tra le più importanti e golose.
Nei ristoranti messicani la salsa guacamole viene servita in accompagnamento ai nachos o alle tortillas, ma si tratta di un preparato delizioso anche come condimento da unire alle verdure o da assaporare semplicemente spalmato sul pane.

La ricetta originale prevede soltanto l'impiego di tre ingredienti: avocado, lime e sale.
Tuttavia noi vi suggeriamo di realizzarla impiegando uno yogurt cremoso: lo Yogurt Intero Galbani, ideale per la realizzazione di preparazioni come questa, in quanto conferisce al sapore della salsa maggiore delicatezza, donandole in più una maggiore cremosità.

Facile
4
15 minuti
Vota
Media0

Ingredienti

  1. 1 avocado maturo
  2. 1 lime
  3. ½ cipolla rossa
  4. 125 g di Yogurt Intero Galbani
  5. pepe
  6. sale

Preparazione

Ecco il procedimento per realizzare una perfetta salsa guacamole!

01

Per la preparazione della salsa guacamole dovete prima di tutto tagliare l’avocado a metà, quindi eliminatene il nocciolo interno.

02

Una volta che avrete eliminato il nocciolo, procedete a sbucciare l'avocado, dopodiché salate, pepate e unite il succo di lime.

03

Ad operazione conclusa, iniziate a schiacciare l'avocado con l'ausilio di una forchetta, in modo da ottenere un composto cremoso.

04

A questo punto, tritate la cipolla e unitela al composto. Aggiungete anche lo Yogurt Intero Galbani e mescolate il tutto.

05

Quando tutti gli ingredienti saranno ben amalgamati la vostra salsa guacamole sarà pronta all'uso. Facile, no?

Varianti

La salsa guacamole è piuttosto semplice da realizzare, e inoltre si personalizza con facilità in base ai gusti e alle preferenze dei commensali. A partire dalla base di avocado, infatti, si possono aggiungere o modificare condimenti e spezie per dare un tocco in più a una ricetta ormai ben nota e conosciuta.

Ad esempio, potete sostituire il pomodoro con dei pezzetti di peperone colorato, oppure con altre verdure a vostra scelta. Al posto della cipolla cruda, potete usare una cipolla stufata in padella e lasciata intiepidire.

Ricordate inoltre che questo particolare frutto tropicale ha una consistenza vellutata ma un sapore piuttosto neutro. Per questo vi presentiamo anche la versione piccante del guacamole con peperoncino e coriandolo!

Una volta estratta la polpa di avocado, ponetela in una ciotola capiente, conditela con un filo d'olio extravergine d'oliva, del peperoncino fresco (regolatevi in base al grado di piccantezza) e del coriandolo tritato finemente al coltello. A parte tagliate un pomodoro a cubetti e aggiungetelo al composto, avendo cura di non aggiungere troppa acqua dal pomodoro.

Questa versione è perfetta per condire un crostone di pane ben caldo o per dare un tono in più a delle semplici uova al tegamino con formaggio.

Suggerimenti

Una ricetta così semplice non ha bisogno di molti consigli, tuttavia, potranno essere utili alcuni suggerimenti sull'uso e la pulizia dell'avocado, un frutto davvero buono e versatile.

Per tagliarlo velocemente, infilzate il coltello sul nocciolo ed estraetelo facendo leva sulla lama. A questo punto potete sbucciarlo o tagliarlo direttamente a fette dentro la buccia. Dopo aver estratto le fette con un cucchiaio, vi rimarrà una graziosa ciotola su cui potete pensare di servire la vostra salsa guacamole accompagnata da chips al mais per un aperitivo in stile messicano!

Non avendo bisogno di cottura, inoltre, è saggio irrorare la polpa dell'avocado con un succo acido, come quello del lime o del limone.

Se volete semplificare l'operazione in cui schiacciate la polpa dell'avocado con l'aiuto una forchetta, potete passare il frutto privo di buccia e di seme nello schiacciapatate: questo è un trucco molto efficace per velocizzare l'operazione e rendere la salsa più liscia e omogenea, e ancora più gustosa!

Pur avendo origine in Messico, questa salsa può essere usata in tanti piatti internazionali: dall'avocado toast ad appetitosi crostini di pane o una croccante bruschetta con pancetta, avocado e mozzarella!

Curiosità

Pur essendo entrato di diritto nella nostra quotidianità, l'avocado non è tra i frutti più conosciuti: ecco quindi alcune notizie e curiosità su uno degli ingredienti più amati ed apprezzati dalla cucina messicana!

L'avocado è il frutto della pianta appartenente alla famiglia delle Lauracee; cresce principalmente nei territori dell'America Centrale ed è un frutto climaterico. Infatti, una volta raccolto, continua la sua maturazione.

È un frutto che si ossida molto facilmente; pertanto vi consigliamo di consumarlo immediatamente e di irrorarlo con del succo di limone o di lime per evitarne l'ossidazione.

Contrariamente a quanto si crede, si possono mangiare anche i semi dell'avocado, ovvero quella parte dura e scura che si trova al centro del frutto e che ha la forma di una goccia. I semi dell'avocado si possono utilizzare frantumati o grattugiati per arricchire di gusto insalate e condimenti vari, proprio come se si trattasse di semi di piccole dimensione (semi di zucca, di sesamo e così via).

Inoltre, i semi dell'avocado sono tra i più semplici da ripiantare: basterà infilare un paio di stuzzicadenti alla base del seme e sospenderlo in un bicchiere riempito d'acqua, in modo che solo la base del seme tocchi la superficie del liquido. Mettete il bicchiere al sole e noterete che nel giro di qualche giorno dal seme farà capolino un piccolo germoglio. A quel punto potrete piantarlo nella terra e avere una vera piantina di avocado, molto carina, oltre che utile in cucina!