Santa LuciaPresenta

Gnocchi di ricotta

Ricetta creata da Galbani
Gnocchi di ricotta
Prova con
Ricotta Santa Lucia
Ricotta Santa Lucia
Santa Lucia. Lo spirito creativo di Galbani.
Vota
Media0

Presentazione

Gli gnocchi sono famosi soprattutto come primo piatto che si accompagna bene con i formaggi, ma le ricette che li vedono protagonisti sono molteplici e tutte di gusto: i condimenti che si possono utilizzare spaziano appunto dai formaggi, alle verdure, ma anche sughi a base di carne o di pesce ed essere un punto di forza del menù previsto per ogni occasione. Potete dar libero spazio alla vostra fantasia!

In questa ricetta vi spiegheremo come fare per preparare gli gnocchi di ricotta, variante molto saporita e delicata che ha per protagonista la Ricotta Santa Lucia e il Burro Santa Lucia: solitamente gli gnocchi vengono preparati con un composto a base di patate ma un'alternativa gustosa e accattivante può essere quella di sostituire le patate con della ricotta fresca, mantenendo allo stesso modo l'inconfondibile consistenza morbida e soffice.

Media
6
76 minuti
Vota
Media0

Ingredienti

  1. 500 g di Ricotta Santa Lucia Galbani
  2. 250 g di farina
  3. 100 g di parmigiano grattugiato
  4. 1 uovo e 1 tuorlo
  5. 400 g di cime di broccoletti
  6. 2 pomodori maturi
  7. 2 spicchi d'aglio
  8. 4 cucchiai d'olio extravergine d'oliva
  9. 1 noce di Burro Santa Lucia Galbani
  10. sale
  11. pepe
  12. 1 noce moscata

Preparazione

Questo piatto può essere condito con svariate salse: con burro e foglie di salvia, con ragù, con sugo di pomodoro al basilico, con salsa di noci e speck, con ragù di verdure e tanto altro. Queste sono infatti solo alcune delle deliziose possibilità tra cui scegliere.

Ma ora vediamo prima di tutto come procedere a realizzare gli gnocchi di ricotta. Grazie a questi pochi e facili passaggi, vedrete che gli gnocchi saranno in poco tempo pronti in tavola.

01

Per realizzare gli gnocchi di ricotta bisogna prima di tutto lavare, mondare e staccare i broccoletti a piccoli ciuffi, dopodiché lessarli. Una volta che questi saranno cotti, prendete un tegame o una padella e saltateli con aglio e olio extravergine d'oliva. Nel momento in cui risulteranno ben soffritti, unite i pomodori precedentemente lavati, mondati e ridotti in pezzetti, dunque abbassate la fiamma, saltateli leggermente e fateli rosolare ancora brevemente. Se il composto dovesse risultare poco asciutto, potete aggiungere dell'acqua o ulteriore olio.

02

A questo punto raccogliete la Ricotta Santa Lucia in una terrina capiente e sbriciolatela con l'ausilio dei rebbi di una forchetta. A operazione conclusa, aggiungete al composto il Burro Santa Lucia ammorbidito. Rimestate il tutto con lena e con l'ausilio delle mani, poi unite le uova (è preferibile battere insieme il tuorlo e l'uovo intero), poi continuate a lavorare l'impasto fino ad ottenere un composto morbido.

03

Ottenuto un composto morbido, spargete a cucchiaiate il parmigiano grattugiato, un pizzico di sale, una puntina di pepe, un velo di noce moscata e la farina. A questo punto lavorate tutti gli ingredienti fino a ottenere un impasto compatto e omogeneo, dopodiché formate con la pasta piccole palline. In alternativa, potete seguire un procedimento differente, quello che viene indicato per la preparazione degli gnocchi con le patate: stendete l'impasto in una spianatoia, aggiungendo della farina in modo che non risulti troppo appiccicoso; dopodiché formate con una parte dell'impasto dei lunghi cilindri e con l'aiuto di un coltello, tagliateli in piccoli pezzetti del diametro di circa 3 cm.

04

Una volta che avrete confezionato tutti gli gnocchi di ricotta, mettete sul fuoco un tegame ricolmo a metà d'acqua moderatamente salata. Dunque portate il liquido a ebollizione e appena il bollore si sarà alzato calate gli gnocchi in pentola. Fateli cuocere per 6 o 7 minuti. Trascorso il tempo indicato, man mano che gli gnocchi salgono a galla raccoglieteli dall'acqua con una schiumarola e sgocciolateli per bene.Fate attenzione perché gli gnocchi hanno bisogno di pochissimo tempo di cottura.

05

Infine, versateli all'interno del tegame contenente il condimento preparato in precedenza. Rimestate delicatamente il tutto, capovolgete la pietanza in un largo piatto da portata e servitela.

Varianti

Questo prelibato piatto può essere modificato leggermente per ottenere delle saporite varianti.

Siete amanti dei timballi? Mescolate gli gnocchi che avete preparato con gli ingredienti del condimento, aggiungete una mozzarella a dadini e ripassate il primo piatto in forno. Cospargete la superficie con fiocchetti di burro e parmigiano e gli gnocchi di ricotta al forno delizieranno il vostro palato e quello dei vostri ospiti!Se lo desiderate, potete aggiungere in superficie del pangrattato per ottenere poi un composto ancora più croccante.

Sempre seguendo questo metodo di cottura potete sostituire i broccoli con le verdure che preferite. Gli gnocchi di ricotta e spinaci al forno possono essere un’idea valida, ma conditeli anche con le zucchine, con il cavolfiore o magari aggiungendo dei cubetti di speck o di pancetta.

Perché non sbizzarrire la fantasia e creare una variante davvero golosa? Sbriciolate in padella una salsiccia, lasciatela cuocere e usatela per condire gli gnocchi di ricotta con aggiunta di piselli e di panna.

Tra le ricette di primi piatti classici ci sono sicuramente gli gnocchi alla sorrentina il cui condimento è realizzato con sugo di pomodoro e mozzarella. Messi in un tegamino, poi, gli gnocchi si ripassano in forno per un risultato filante e goloso.

Provate, infine, la ricetta degli gnocchi pesto e ricotta da realizzare con farina integrale e insaporendo l’impasto oltre che con il formaggio cremoso, anche con un delicato pesto di basilico.

Per chi invece preferisce cibi senza glutine, potete sostituire la farina di grano duro con della farina adatta, il risultato sarà all'altezza delle aspettative!

Suggerimenti

Se non amate il gusto del parmigiano grattugiato potete sostituirlo con grana o con pecorino.

Per realizzare gli gnocchi di ricotta perfetti usate una spianatoia su cui impastare il composto per gli gnocchi; se vi rendete conto che l’impasto è troppo umido usate un po’ più di farina o di formaggio grattugiato.

Uno degli errori comuni quando si realizza questo piatto riguarda l'impasto e può comportare la rottura degli gnocchi in fase di cottura e la fuoriuscita del ripieno.

Dunque il consiglio che vi diamo per verificare se avete realizzato una preparazione davvero degna di nota, è di provare a gettare nell'acqua bollente il primo gnocco ricavato dalla pasta: se il preparato si dovesse aprire e rompere dovrete aggiungere alla pasta un po' di farina.

Attenzione anche a non scolare gli gnocchi con lo scolapasta. Fateli bollire in acqua bollente e poi, quando sono cotti, sollevateli con la schiumarola: in questo modo eviterete che gli gnocchi si attacchino fra di loro.
 

Curiosità

Gli gnocchi sono caratterizzati da una forma a pallina; in alcuni casi, soprattutto con gli gnocchi di patate, si possono passare uno a uno lungo i rebbi di una forchetta. In questo modo acquistano una forma arricciata e rigata.

Conditi semplicemente con il burro e gli aromi delle spezie o con sughi più elaborati, gli gnocchi sono sicuramente il piatto dei pranzi in famiglia, quelli in cui si condivide tutta la gioia di assaporare ottimi piatti.

Gli gnocchi e gli gnocchetti sono tipiche preparazioni gastronomiche che vantano una notevole scelta di ingredienti base e di condimenti: è possibile realizzare, se si ha una buona manualità e esperienza, gli gnocchi ripieni, di pomodoro e mozzarella, di formaggio, di verdure, o ancora di speck e formaggio insieme. In quel caso bisogna preparare in anticipo il ripieno cercando di ridurre il più possibile il composto tritandolo finemente e fare particolare attenzione nel momento della farcitura, inserendolo grazie ad una sac à poche, e con l'aiuto del palmo delle mani, fare delle palline di un discreto diametro in modo che il ripieno rimanga ben protetto al suo interno.

Si va dai più noti gnocchi di patate (semplici o con le erbe) a quelli con semolino, pane, farina 00, farina di mais, cereali. Il tutto fino ad arrivare agli gnocchetti di ricotta e, per concludere, agli gnocchi dolci, altra pietanza succulenta che tiene incollati tutti al tavolo.

Tra le tante, è famosa la ricetta degli gnocchi umbri di Natale, che come la maggior parte di queste realizzazioni prevede che siano lessati in abbondante acqua salata e poi conditi in modo semplice con un composto (messo a riposare in una ciotola per un paio d'ore) realizzato con gherigli di noci tritati, zucchero, cioccolato fondente grattugiato, cannella e liquore dolce.

Sicuramente il loro forte, però, è nei primi piatti! Provate altre ricette buonissime come questa appena presentata: gli gnocchi alla zucca e al gorgonzola.