Santa LuciaPresenta

Filetto di maiale al pepe verde

Ricetta creata da Galbani
Filetto di maiale al pepe verde
Santa Lucia. Lo spirito creativo di Galbani.
Vota
Media0

Presentazione

Il filetto di maiale al pepe verde, ricetta di origine francese, è una ricetta di carne molto delicata, ma stuzzicante e diversa dal solito che accontenterà tutti a tavola. Il pregiato taglio di manzo, centro di questa ricetta, viene servito con una spezia dai sapori orientali e una crema delicata al formaggio, che dona armonia e morbidezza a questo piatto aromatico.


Il pepe verde è una spezia indiana dal gusto meno piccante e meno intenso, ma più fresco del pepe nero classico che di solito si utilizza in cucina. Pepe nero e pepe bianco, però, sono valide alternative a questa spezia: se vi piacciono gusti più decisi o se, semplicemente, desiderate sfruttare ciò che avete già in casa, usate queste saporite spezie per il vostro filetto di maiale! Il risultato sarà comunque assicurato.

L'abbinamento con un buon filetto di maiale ne esalta il sapore senza coprirlo, e grazie agli aromi di stampo esotico nessuno resisterà. Una cottura al sangue vi garantirà un filetto morbido e succoso, per uno dei secondi piatti di carne più apprezzati da tutti.

Potrete accompagnare il filetto di maiale al pepe verde con una salsina delicata, preparata con il Formaggio Fresco Spalmabile Santa Lucia: cremosità e bontà con tanto sapore.

Facile
4
25 minuti
Vota
Media0

Ingredienti

  1. una confezione di Formaggio Fresco Spalmabile Santa Lucia
  2. 4 fette di filetto di maiale da 150 g circa l’una
  3. 4 cucchiai di pepe verde in grani
  4. 4 cucchiai di brandy
  5. 40 g di Burro Santa Lucia Galbani
  6. sale.

Preparazione

Per preparare il filetto di maiale al pepe verde bastano pochi ingredienti, fantasia e manualità. Pronti ad assaporare una ricetta gustosa e succosa tipica della cucina italiana? Seguiteci!

01

Iniziate la preparazione del filetto di maiale al pepe verde macerando la carne con la spezia.

02

Mettete in un piatto due cucchiai di pepe verde macinato e passateci i filetti di maiale. Con un po' di pressione fissate il pepe su entrambi i lati della carne.

03

Prendete una padella, sciogliete una noce di Burro Santa Lucia, aggiungete i filetti di maiale e fateli dorare su entrambi i lati con fuoco vivace fino a che risulteranno ben dorati. Fatto ciò, salateli, metteteli in un piatto e lasciateli da parte.

04

Nella stessa padella versate il brandy, flambate inclinando leggermente la padella dalla parte della fiamma. Attendete che la fiamma scompaia e fate sciogliere il Formaggio Fresco Spalmabile Santa Lucia, unendo il restante pepe verde.

05

Aggiustate di sale e rimettete i filetti di maiale nella salsa. Cuoceteli secondo le vostre preferenze su entrambi i lati.

06

Servite il filetto di maiale al pepe verde ben caldo nappando con la crema ottenuta dai fondi di cottura.

Varianti

Il filetto al pepe verde è un piatto gustoso che può essere preparato con diversi tipi di carne. Se non avete il maiale, infatti, potete optare per della carne di manzo o per il filetto di vitello: facendo un po' attenzione ai diversi tempi di cottura, il risultato sarà comunque garantito. Con il vitello, per esempio, battete le fette con un batticarne e infarinatela leggermente. Fatela poi rosolare su entrambi i lati e procedete con la ricetta indicata sopra.

Per insaporire ulteriormente i medaglioni di filetto di maiale, versate nel tegame, con il burro, uno spicchio d'aglio schiacciato e del rosmarino tritato: questo mix darà alla vostra carne un profumo e un sapore mai visti prima.

Per una variante semplice potete sostituire il filetto di suino con quello di manzo, meglio ancora con dei medaglioni di filetto di manzo, accompagnandolo con una delicata crema ai funghi.

Sciogliete il burro in una casseruola con un po' di olio extravergine di oliva e fate rosolare la carne per due minuti su ogni lato. Unite i funghi e quando si saranno ammorbiditi versate la panna e un po' di senape per insaporire; terminate la cottura e servite.

Un'alternativa golosa al bicchierino di Brandy, se non l'avete in casa o non vi piace, è il cognac, oppure del vino bianco secco.

Una variante croccante di questa gustosa ricetta è il filetto di maiale al pepe verde in crosta. Dopo aver cotto i filetti, toglieteli dalla padella e infornateli avvolti dalla pasta sfoglia. Inumidite, quindi, con dell'olio extravergine d'oliva e infornate a 180° fino a quando la pasta non avrà fatto una crosticina. Per una versione ancora più morbida, provatelo con il filetto di vitello!

Anche modificare il tipo di pepe può dare un gusto diverso alla vostra ricetta. Il pepe verde, infatti, tipico dell'India e dei paesi tropicali, differisce dal pepe nero e dal pepe bianco per li tempi di maturazione del frutto e per la lavorazione. Questi fattori danno ai tre tipi di pepe della particolarità uniche, anche nel sapore.

Suggerimenti

Ecco i nostri consigli per preparare questa ricetta: passate i medaglioni di filetto nel trito di sale e pepe verde e poi avvolgeteli con lo spago da cucina inserendo due rametti di rosmarino. Ricordatevi, a fine cottura, di eliminare lo spago!

Prima di servirlo, però, aspettate cinque minuti: lasciate il vostro filetto al pepe verde, per qualche minuto, macerare a fuoco spento nella padella. In questo modo i succhi si distribuiranno meglio all'interno della carne e la ricetta risulterà cremosa.

Per un gusto più mediterraneo, inserite insieme al rosmarino anche le erbe aromatiche che più vi piacciono, come se fosse un arrosto: alloro, salvia, menta... il profumo sarà assicurato.

Per ottenere dal pepe verde tutti i profumi e i sapori caratteristici, schiacciatelo con la lama di un coltello prima di usarlo. Conservate, però, qualche grano intero per guarnire e decorare il vostro filetto prima di impiattarlo.

E' fondamentale che il cuore del filetto sia al sangue per ottenere una cottura della carne di manzo, o di maiale, perfetta. Per ottenerla, alzate la fiamma e rosolate la carne per due minuti per lato, poi toglietela subito.

Se avete un macellaio di fiducia, chiedetegli di tagliarvi delle fette di carne non troppo sottili, ma di almeno 4 cm: con questo spessore, il vostro filetto rimarrà rosato e tenero.

Se siete alle prime armi e volete monitorare la cottura della vostra carne in maniera meticolosa, comprate un termometro da cucina e provate la cottura interna. Il filetto si può dire perfetto quando raggiunge la temperatura interna di circa 65°: provatela nel punto di maggior spessore, così sarete sicuri che tutto il filetto sia cotto.

Curiosità

Il pepe verde si ottiene dal frutto della pianta del pepe e assume il colore tipico quando non ha ancora completato il processo di maturazione. Il suo gusto erbaceo, quindi, dipende proprio dal preciso momento in cui viene raccolto.

Originaria dell'Asia Meridionale, la pianta che dà il pepe verde si chiama Piper Nigrum. Il pepe verde è, sostanzialmente, la bacca acerba di questa pianta. Se di questa bacca viene rimossa la polpa e viene messo a essiccare solo il seme, si otterrà il famoso pepe bianco. Per ottenere il pepe nero, invece, serve far fermentare le bacche acerbe fino a che non anneriranno del tutto. Ognuno di questi processi dà vita a grani di pepe diversi che, quindi, hanno sapori ben distinti e sono usati per preparazioni differenti.

Il sapore delicato e aromatico del pepe verde si addice bene a numerose preparazioni: carne, zuppe, sughi e addirittura sulle fragole. Viene inoltre usato per la salsa creola, un condimento della Louisiana che si abbina ai crostacei.

In alcune parti del mondo, come in Thailandia, il pepe verde viene messo in salamoia. Questa spezia, infatti, tende a perdere sapore durante il tempo: per questo motivo è sempre meglio aggiungerlo alle ricette solo a fine cottura.

Il pepe rosa, invece, proviene da un'altra pianta, la Schinus molle, che cresce in Sud America.

Il filetto di maiale al pepe verde è considerato una ricetta romantica per eccellenza. Sarà il colore rosso della carne o il sospetto potere afrodisiaco del pepe verde, ma è un vero e proprio piatto d'eccellenza per il giorno degli innamorati.