Santa LuciaPresenta

CHEESECAKE PESTO, RICOTTA E GAMBERI

Ricetta creata da Galbani
CHEESECAKE PESTO, RICOTTA E GAMBERI
Prova con
Ricotta Santa Lucia
Ricotta Santa Lucia
Santa Lucia. Lo spirito creativo di Galbani.
Vota
Media0

Presentazione

Oggi parliamo di una delle più famose torte di formaggio della tradizionegastronomica americana, preparandola nella sua versione rustica: il cheesecake con ingredienti salati. Una prelibatezza ottima da servire come sfizioso antipasto, valida alternativa alle classiche tartine, tramezzini o pizzette rustiche, se avete intenzione di stupire i vostri ospiti con un piatto salato e saporito che non si trova spesso nella nostra tavola.

 

Nella nostra speciale ricetta utilizzeremo diversi ingredienti, sapientemente combinati per creare un equilibrio di sapori. Il Burro Santa Lucia, la Ricotta Santa Lucia e il Formaggio Fresco Spalmabile Santa Lucia saranno la base di questo gustoso dolce americano. Tra i suoi ingredienti figura anche il pesto: la famosa salsa ligure costituita da un battuto di basilico, parmigiano, pecorino, pinoli, aglio e olio extravergine d'oliva darà a questa pietanza un tocco di originalità in più che non guasta mai e un sapore dal gusto decisamente più intenso.

Media
6
30 minuti
Vota
Media0

Ingredienti

Per la base:

  1. 80 g di cracker salati
  2. 80 g di Burro Santa Lucia Galbani
  3. 250 g di Ricotta Santa Lucia Galbani
  4. 260 g di Formaggio Fresco Spalmabile Santa Lucia Galbani
  5. 100 g di caprino
  6. 100 g di pesto
  7. sale e pepe


Per decorare:

 

 

  1. 5 gamberi freschi
  2. olio extravergine d'oliva q.b.

 

 

Preparazione

Pronti per scoprire nel dettaglio la ricetta della cheesecake pesto, ricotta e gamberi? Allora allacciate il vostro grembiule e leggete queste facili istruzioni. Vedrete che il procedimento non è complicato, anzi una volta appresa la tecnica di base, non rimane che dare ampio spazio alla vostra fantasia e creare gli abbinamenti tra gli ingredienti che più gradite o in base a quello che avete disponibile in frigo.

 

01

Per realizzare il cheesecake salato bisogna prima di tutto sbriciolare i crackers. Quindi, a fuoco lento sciogliete il Burro Santa Lucia. Appena il burro sarà fuso toglietelo subito dal fuoco. Dopodiché mescolatelo alle briciole di crackers.

tritare i crackers e unirvi il burro
02

Una volta che la base della torta salata risulterà ben amalgamata, rivestite di carta da forno una tortiera circolare dal fondo rimovibile di 18 centimetri di diametro. Dunque, distribuite il composto sul fondo e sui laterali della teglia compattando il tutto con l’aiuto del dorso di un cucchiaio. Ad operazione terminata mettete lo stampo in frigorifero per 30 minuti.
Al fine di compattare perfettamente il composto, alcune ricette consigliano di porlo in freezer per 30 minuti.

stendere i crackers tritti in una teglia
03

Mentre la base solidifica, lavorate nel mixer la Ricotta Santa Lucia insieme al caprino, al Formaggio Fresco Spalmabile Santa Lucia, al sale e al pepe. A questo punto lavorate il tutto fino ad ottenere una crema omogenea. Aggiungete quindi il pesto al composto e lavorate ancora fino ad amalgamare bene il tutto.

lavorare la ricotta, il caprino e il formaggio fresco spalmabile
04

Ora prelevate lo stampo dal frigorifero. Quindi versateci dentro la crema realizzata e livellatene bene la superficie. Dunque, mettetela nuovamente per 2 ore in frigorifero a raffreddare o se volete accelerare i tempi in freezer per circa 15 minuti. Il risultato deve essere sempre quello di avere una torta salata ben compatta.

 

stendere la crema sopra la base di crackers
05

Nel frattempo dedicatevi ai gamberi, che andranno a guarnire la vostra preparazione. Puliteli eliminandone le teste e i carapaci. A questo punto, prendete una padella e versatevi l'olio extravergine d'oliva e fatelo scaldare. Una volta riscaldato mettetevi i gamberi e fateli rosolare per 1 minuto o poco più da entrambi i lati. Appena i crostacei avranno cambiato il loro colore spegnete il fuoco e teneteli da parte. Fate attenzione al tempo di cottura perché ai gamberi ne serve veramente poco.

 

cuocere in padella i gamberi
06

Trascorse le 2 ore di riposo togliete la tortiera dal frigorifero. Quindi sformate il cheesecake salato su un piatto da portata. Decorate lasuperficie della torta salata con i gamberi saltati e servitela.

 

guarnire la cheesecake salata con i gamberi

Varianti

Quella della cheesecake salata cotta è una ricetta fresca e golosa, ideale per un aperitivo tra amici o per l'antipasto d'apertura di una cena elaborata o perché no, per un pranzo sostanzioso e delicato nello stesso tempo, adatto per le giornate estive. Noi ve l'abbiamo proposta con una croccante base di cracker e un ricco strato di crema al formaggio, ma ci sono tanti modi diversi di reinventarla per portare in tavola ogni volta cheesecake sempre diverse e appetitose.

 

Le varianti di questo piatto si distinguono prima di tutto per la scelta delformaggio: al posto del formaggio spalmabile, infatti, potete utilizzare la ricotta, lo stracchino, la robiola oppure il gorgonzola. Quest'ultimo, per esempio, si sposa benissimo con le noci tritate e il profumo di erbe aromatiche, come il timo o l'erba cipollina e delle fette sottili di pere.

Un'altra sfiziosa variante potrebbe essere quella di usare i taralli, i tipici biscotti salati pugliesi, al posto dei cracker: vanno sbriciolati e uniti al burro fuso seguendo gli stessi semplici passaggi.

Anche con le verdure si possono realizzare torte al formaggio salate da leccarsi i baffi: potreste guarnire la crema al pesto da noi suggerita con pomodori secchi, zucchine grigliate tagliate a rondelle oppure sfiziosi peperoni arrostiti. Molto buona è anche la cheesecake con zucca e funghi: in questo caso dovete cuocere i due ingredienti in padella separatamente, la prima con un trito di cipolle e i secondi con uno spicchio d'aglio, e poi ridurli in purea con un mixer a immersione; a quel punto, la crema ottenuta andrà mescolata al formaggio, stesa sulla base di cracker e cotta in forno a 170° per 45 minuti.

Ma le idee non si esauriscono così facilmente: potete provare la versione con i carciofi precedentemente appassiti in padella con uno spicchio d'aglio o una versione più saporita con delle fette di speck o una più estiva con mozzarelline, pomodorini e foglie di basilico; in questo ultimo caso potete sperimentare la versione della cheesecake salata con mozzarella e coulis dipomodorini per una versione più sofisticata e di grande effetto. E ancora, bresaola, rughetta e scaglie di parmigiano. La differenza principale nel caso della cheesecake salata cotta è quella della cottura in forno (di solito a 150º per circa 30 minuti) della torta, una volta preparata seguendo la ricetta di base e dopo averla farcita con le verdure e formaggi che avrete selezionato. A cottura ultimata, sfornate e fate raffreddare e se non si dovesse staccare dal recipiente o dagli stampi, mettete il tutto in freezer per qualche minuto.

Gli abbinamenti per le torte cheesecake sono davvero molteplici anche nella versione dolce, nella quale al posto dei cracker andranno sbriciolati dei biscotti dolci o del riso soffiato unito a cioccolato fondente sciolto e spalmando poi in superficie confetture, marmellate, composti dolci a base di ricotta o mascarpone.

Se preferite le versioni di pesce, non perdetevi la cheesecake al salmone o quella al tonno: nel primo caso, dovete semplicemente adagiare le fettine di salmone affumicato sullo strato di formaggio guarnendo con delle foglioline di rucola; nel secondo, vi suggeriamo di amalgamare il tonno in scatola direttamente alla crema e di decorare la superficie con pomodorini, olive e origano.

Suggerimenti

Tipicamente, la cheesecake salata si prepara in uno stampo a cerniera e viene sformata su un piatto da portata da posizionare a centro tavola, così da rendere più scenografica la divisione degli strati del piatto. Se però cercate un modo alternativo di servirla per stupire i vostri commensali, potete preparare delle cheesecake all'interno di bicchieri trasparenti o stampini da soufflé. Il procedimento in questo caso è praticamente lo stesso, con l'unica differenza di dividere l'impasto in tante porzioni mignon.
Un finger food dal sorprendente impatto!

 

Quale che sia la tecnica prescelta, mescolate sempre con cura la crema alformaggio, specie se ne utilizzate più di un tipo insieme. Volendo, per rendere più sapido e appetitoso il risultato finale, vi suggeriamo di aggiungere nella ciotola con il composto anche un paio di cucchiai di parmigiano grattugiato. Una volta adagiato il tutto sulla base, livellate con cura la superficie e provvedete a lasciar riposare la cheesecake in frigo per alcune ore prima di servire: in questo modo al taglio (o al cucchiaio) le porzioni risulteranno ben sode e compatte.

Curiosità

Per la realizzazione della base della cheesecake pesto, ricotta e gamberi, la scelta non deve ricadere necessariamente sui cracker. Potreste ad esempio puntare su una base croccante di pasta sfoglia, foderando uno stampo rivestito di carta forno, riempiendolo di farcia e cuocendolo poi in forno a 180° per 30-40 minuti. Potete optare anche per una base di pasta brisée.

Un'altra tecnica sfiziosa (particolarmente adatta per le torte al formaggio senza cottura) è quella di far ammorbidire delle fette di pane raffermo in un po' di latte e frullarle grossolanamente con l'aiuto di un mixer, per poi adagiarle sul fondo dello stampo e procedere con gli altri ingredienti.

Infine, per rendere più stuzzicante la vostra cheesecake, potete preparare la base con uno strato di patate lesse ridotte in purea e un ripieno di ricotta, uova, prosciutto e scamorza e del parmigiano grattugiato, da passare in forno a 200° per mezz'ora. Otterrete così una torta salata davvero sfiziosa, ottima da gustare sia calda che fredda.