Santa LuciaPresenta

Cheesecake al caffè e cioccolato

Ricetta creata da Galbani
Cheesecake al caffè e cioccolato
Santa Lucia. Lo spirito creativo di Galbani.
Vota
Media0

Presentazione

Il connubio tra caffè e cioccolato è davvero irresistibile. Per chi lo apprezza, questa cheesecake al caffè e cioccolato sarà di sicuro il dolce più buono al mondo! Ottima da servire come dessert in mille occasioni diverse, questa golosa variante della famosa torta americana non lascerà deluso chi deciderà di assaggiarla.

Poter concludere un buon pranzo con un dessert cremoso e rinfrescante, ad esempio, è certamente tra i vantaggi del gustare una torta fredda come la cheesecake: in questo caso, inoltre, il sapore delizioso del cioccolato e l’aroma deciso del caffè puliscono il palato e invitano a un bel momento di socialità. La ricetta proposta è di facile realizzazione e può essere preparata anche con molto anticipo, con pochi semplici ingredienti. Se volete portare sulla vostra tavola una buonissima cheesecake al caffè e cioccolato per rendere felici voi e i vostri commensali non vi resta che seguire i passaggi della ricetta qui sotto.

Facile
8
20 minuti
150 per il raffreddamento
Vota
Media0

Ingredienti

Per la base:

  1. 200 g di biscotti secchi
  2. 100 g di Burro Santa Lucia Galbani


Per la crema:

  1. 500 g di Formaggio Fresco Spalmabile Galbani
  2. 120 g di zucchero
  3. 250 ml di panna da montare
  4. 1 cucchiaio di caffè solubile
  5. 100 g di cioccolato fondente
  6. 10 g di gelatina in fogli


Per guarnire:

  1. cacao amaro in polvere q.b.
  2. gocce di cioccolato q.b.

 

Preparazione

Ecco tutti i passaggi per realizzare una golosa cheesecake al caffè e cioccolato.

01

In un pentolino fate sciogliere il Burro Santa Lucia, dopodiché mettetelo da parte per farlo raffreddare. Imburrate uno stampo di circa 24 cm di diametro e foderatelo con della carta da forno. Vi servirà per comporre la vostra cheesecake.

02

Frullate i biscotti con il frullatore, poi trasferiteli in una ciotola e versateci sopra il Burro Santa Lucia fuso, mescolando con un cucchiaio per amalgamare bene il tutto. Versate i biscotti sbriciolati nello stampo e pressateli con l'aiuto di un cucchiaio, quindi trasferite lo stampo in frigorifero e lasciatelo per circa 30 minuti, in modo che la base della cheesecake si rassodi.

03

Adesso occupatevi della preparazione della crema. Mettete i fogli di gelatina in ammollo in acqua fredda per 10 minuti. Versate una piccola parte della panna da montare in un pentolino, fatela scaldare poi spegnete il fuoco e unitevi i fogli di gelatina strizzati, mescolando per aiutare a scioglierli.

04

Mettete in una ciotola ampia il Formaggio Fresco Spalmabile Santa Lucia e lo zucchero e lavorate il tutto con lo sbattitore elettrico, poi tritate finemente il cioccolato e aggiungete anch'esso al composto insieme al caffè solubile. Infine, montate la panna e versatela nella ciotola insieme alla crema, mescolando per incorporarla, quindi aggiungete anche la gelatina sciolta e continuate a mescolare.

05

Togliete lo stampo dal frigorifero, versateci dentro la crema, livellatela con l'aiuto di un cucchiaio e riponetelo nuovamente in frigo. Lasciate la cheesecake a raffreddarsi per circa 2 ore. Al momento di servirla, guarnite la cheesecake al caffè e cioccolato con un'abbondante spolverizzata di cacao amaro in polvere e gocce di cioccolato.

Varianti

Le varianti consigliate nella realizzazione della cheesecake al caffè e cioccolato riguardano innanzitutto – come spesso accade per le ricette di cheesecake – la base di biscotto: un elemento versatile ed estremamente adattabile a gusti ed esigenze differenti. Particolarmente adatti a sostituire i comuni biscotti secchi sono, ad esempio, i biscotti al cacao, che valorizzano l’aroma del cioccolato nel ripieno: in questo caso, però, vi invitiamo a fare qualche prova nel dosare il cioccolato fondente nella crema, al fine di trovare l’equilibrio che più preferite. In generale, qualsiasi tipo di frollini da colazione può essere usato per la base di biscotto: integrale, ai cereali, a base di latte o panna, e così via.

Per quanto riguarda il ripieno, invece, la coppia cioccolato e caffè può essere modificata in molti modi creativi: da provare sono le varianti con caffè decaffeinato – adatto a tutti coloro che ne amano il gusto ma non gradiscono gli effetti della caffeina – o, viceversa, con un caffè più intenso: in commercio si trovano molte tipologie di caffè solubile, adatte a soddisfare anche i palati più esigenti.

Se il caffè invece proprio non fa per voi, ma amate l’idea di un dessert cremoso e rinfrescante, potete provare la cheesecake al cocco: una variante che unisce cocco e cioccolato bianco, virando decisamente su sapori dolci e morbidi. Tra le ricette estive più apprezzate, inoltre, c’è quella della cheesecake al gelato, che potete realizzare anche con gelato al caffè e al cioccolato: un modo semplice ed efficace per provare nuove consistenze, conservando il gusto che caratterizza la versione qui proposta.

Suggerimenti

Come anticipato, l’esecuzione della cheesecake è davvero molto semplice, alla portata di tutti. Uno dei pochi passaggi delicati della ricetta consiste nella composizione a strati, che si realizza sovrapponendo la base di biscotto e lo strato di crema. Per assicurarsi un buon risultato, vi consigliamo di usare della carta da forno inumidita con dell’acqua, e ben strizzata, in modo che aderisca perfettamente alle pareti dello stampo.

Inoltre, è bene procedere con cautela nel momento in cui si rimuove la torta dalla teglia: per evitare brutte sorprese, utilizzate uno stampo a cerniera, che vi permette di adagiare la cheesecake direttamente sul piatto senza capovolgerla (e rischiare di rovinarne la forma).

Il gusto intenso del caffè rende questo dolce ottimo non solo come fine pasto, ma anche per una colazione golosa ed energizzante, ideale se si vuole iniziare la giornata con il piede giusto. Se invece volete servire la cheesecake come deliziosa merenda, magari accompagnata da un caffè, una tisana fredda o della frutta, potete arricchire la decorazione della superficie con un po’ di panna montata: l’effetto sarà ancora più scenografico.

Dopo aver spolverizzato con il cacao amaro, disponete le gocce di cioccolato ordinatamente, seguendo il bordo; alternatele a dei piccoli ciuffetti di panna montata realizzati con una sac à poche dal beccuccio non troppo largo.

Curiosità

Siamo ormai abituati ad associare la cheesecake, specie per il nome inglese, al mondo anglosassone e americano, e alla città di New York in particolare. Eppure, sembra che il dolce che oggi conosciamo come cheesecake sia ben più antico della versione a stelle e strisce. Fonti letterarie e documentarie parlerebbero di varie tipologie di “torte al formaggio” già nell’antichità: pare infatti che fossero particolarmente diffuse nell’antica Grecia, tanto che il celebre poeta Callimaco ne avrebbe fatto cenno in una sua opera, ricordando addirittura un testo – allora in circolazione, oggi perduto – sull’arte di fare torte al formaggio.

La ricetta più celebre al giorno d’oggi, invece, è probabilmente quella della cheesecake newyorkese, che prevede però un procedimento diverso da quello qui descritto, e presenta una particolare consistenza densa e cremosa che si ottiene tramite un passaggio in forno.

La cottura evita l’uso della gelatina, che invece nella ricetta qui proposta è necessaria per aumentare la viscosità del ripieno al formaggio. D’altra parte, la gelatina è la regina delle ricette veloci: si tratta senza dubbio di uno degli strumenti più usati in pasticceria (e non solo) per ottenere in breve tempo delle consistenze dense e morbide allo stesso tempo, senza l’uso di prodotti chimici e addensanti artificiali. Quando ne fate uso, ricordate però che è fondamentale l’ammollo in acqua fredda: bastano 10 minuti, ma l’acqua non deve superare i 37°C e va poi eliminata strizzando con forza i fogli tra le mani.