Santa LuciaPresenta

Casatiello dolce

Ricetta creata da Galbani
Prova con
Mascarpone Santa Lucia
Mascarpone Santa Lucia
Santa Lucia. Lo spirito creativo di Galbani.
Vota
Media0

Presentazione

Le ricette legate alla tradizione sono sempre quelle più buone e il casatiello dolce è una di queste. Come suggerisce il nome, il casatiello è una delizia tipica campana e, come la versione salata, anche quella dolce è legata alle festività pasquali. Molti si ricordano del momento della preparazione in famiglia in cui ci si divertiva nella decorazione della glassa con confetti colorati delle forme più disparate. Tra le ricette di Pasqua, il casatiello dolce è molto vicino ad un dolce molto conosciuto che prende il nome di pigna di Pasqua.

Essendo il casatiello dolce caratterizzato da un pan di spagna asciutto, l'ideale è consumarlo la mattina accompagnato da una tazza di latte in cui poterlo inzuppare. Un'altra caratteristica di questo dolce è la preparazione a base di lievito madre o pasta di riporto fermentata, che gli consentono di essere conservato a lungo senza problemi.

Non tutti hanno a disposizione il criscito, quindi si può utilizzare al suo posto un impasto di pan brioche soffice, arricchito con vari aromi come una scorza di limone o arancia, la vanillina o anche un bicchierino di liquore strega. Per chi non sapesse cos’è, il criscito, anche detto pasta di riporto o lievito madre, è una parte di impasto avanzata durante un’altra preparazione che viene continuamente lavorata e lasciata a riposo per continuare la lievitazione.

La nostra ricetta ricalca quella tradizionale, ma abbiamo voluto aggiungere un tocco di originalità sostituendo alla tipica glassa di zucchero una glassa a base di Mascarpone Santa Lucia: più morbida e cremosa. Volendo potrete decorare anche questa con i confetti colorati.

Esiste anche una versione veloce del casatiello dolce pasquale senza lievito di birra, ossia più simile ad una torta morbida e bassa, ricoperta sulla sommità di glassa di zucchero e zuccherini colorati. Che ne dite di assaggiarla?

Media
10
60 minuti
12 ore di lievitazione
Vota
Media0

Ingredienti

Per il casatiello:

  1. 500 g di farina
  2. 150 g di lievito madre
  3. 4 uova
  4. 220 g di zucchero
  5. 50 g di Burro Santa Lucia Galbani
  6. 50 g di strutto
  7. 30 ml di liquore strega
  8. buccia di 1 limone
  9. 1 cucchiaio di vanillina

 

  1. confetti colorati q.b.


Per la glassa:

 

  1. 125 g di Mascarpone Santa Lucia Galbani
  2. 125 g di panna da montare
  3. 30 g di zucchero a velo
  4. 1/2 bustina di vanillina

 

Preparazione

Non ci resta che cucinare questa prelibatezza e poi gustarla con tutta la nostra famiglia. Adesso andiamo a cominciare!

01

Prima di iniziare a preparare la ricetta, è importante adottare qualche piccolo accorgimento per avere il miglior risultato: assicuratevi di tirar fuori dal frigo il Mascarpone Santa Lucia circa 30 minuti prima della preparazione; assicuratevi che le uova siano a temperatura ambiente prima di iniziare la preparazione.

02

Prima di iniziare la preparazione del casatiello dolce, rinfrescate un paio di volte il lievito madre e utilizzatelo 3 ore dopo l'ultimo rinfresco. Montate le uova con lo zucchero in una ciotola capiente e, successivamente, unite la farina e il lievito madre. Impastate per qualche minuto, dopodiché aggiungete il Burro Santa Lucia a temperatura ambiente, lo strutto, il liquore, la buccia grattugiata di 1 limone e la vanillina. Ottenuto un impasto omogeneo, mettete la ciotola da parte.

03

Imburrate con Burro Santa Lucia e infarinate uno stampo circolare e dai bordi alti. Versateci al suo interno l'impasto del casatiello. Lasciate lievitare per 12 ore, al riparo dalle correnti (l'ideale è nel forno spento). Appena l'impasto raggiunge il bordo dello stampo, è il momento di procedere con la cottura, a 170° per 50 minuti almeno. Per essere sicuri della cottura completa, inserite uno stecchino e assicuratevi che esca secco e non umido.

04

Mentre il casatiello dolce raggiunge la cottura ideale, preparate la glassa al Mascarpone Santa Lucia. Versate, quindi, il Mascarpone Santa Lucia in una ciotola insieme allo zucchero a velo e mescolate bene per qualche minuto. In una ciotola a parte montate la panna, rigorosamente fredda di frigorifero, con le fruste elettriche e unitela al composto di Mascarpone Santa Lucia e zucchero a velo. Mescolate il tutto delicatamente, con dei movimenti circolari dal basso verso l'alto per non far smontare la panna montata.

05

Unite, infine, la vanillina e, quando il casatiello sarà finalmente cotto, decoratelo con la glassa al Mascarpone Santa Lucia e i confetti colorati. Lasciate raffreddare per bene e servite.

Varianti

Come tutte le ricette popolari, il casatiello dolce ha numerose varianti sia dolci che salate, le quali spaziano tra l’inserimento di ingredienti sfiziosi per arricchire il sapore come il cedro candito, la sambuca o il limoncello, al composto senza strutto, con il lievito madre o con la sugna e il pepe.

In territorio campano viene realizzata una variante del casatiello dolce napoletano composta da una sfoglia sottile e fragrante farcita di riso, ricotta e limone. L’aspetto finale è quello di una specie di fagottino dalle estremità arrotondate con un ripieno goloso che porterà tutti, sia grandi che piccini*, a leccarsi i baffi!

Sempre nella versione dolce, troviamo il burro al posto dello strutto mentre il salame e il formaggio vengono sostituiti da aromi profumati e freschi, quali il miele, il limone, l’arancia e la vaniglia. La superficie può essere decorata con della glassa colorata, zucchero a velo, frutta candita o con i diavolini che sono dei confettini colorati.

Nella pasticceria partenopea possiamo notare diversità nella farcitura, ma è tra le famiglie che si possono riscontrare differenze più creative, ad esempio per quanto riguarda la forma e la cottura: per esempio, c’è chi lo fa semisferico e nel forno a legna per la versione rustica.

Il casatiello salato o rustico in genere viene preparato con il formaggio, provolone o pecorino a scelta, le uova, lo strutto, il salame, il sale, il pepe, il lievito di birra, la farina e l’acqua. Tra le altre cose, ciò che lo rende unico è la presenza delle uova, posizionate intere e crude sulla superficie del rustico, protette da un intreccio di impasto, prima della cottura in forno.

Tra i dolci e dessert più famosi, nel periodo di Pasqua troviamo non solo le golose zeppole e il babà al rum, ma anche la pastiera napoletana con ricotta.

Dunque non ci resta che sperimentare tutte le ricette a nostra disposizione per stupire tutta la famiglia durante le feste!

* sopra i 3 anni

Consigli

Accingersi a preparare questo dolce di Pasqua in casa non è un’operazione complessa, soprattutto se avete a disposizione una planetaria per l’impasto. Si tratta di uno strumento che vi semplifica alcune operazioni più faticose, soprattutto per le ricette dolciarie.

Altra cosa importante è fare attenzione che il ripieno non fuoriesca durante la cottura e non si creino bolle d’aria fra la pasta e il ripieno. Il lievito dovrà essere sciolto in acqua tiepida, quindi non calda e né fredda altrimenti non agirà bene.

Le scelte per l’impasto e gli ingredienti sono molte, potete veramente sbizzarrirvi: per esempio potete usare il lievito madre, sostituire la stecca di vaniglia con buccia grattugiata di limone o cannella, usare burro al posto dello strutto o sugna, o ancora usare metà farina Manitoba e metà farina 00.

Se non avete uno stampo adatto per preparare il casatiello dolce, quello per il panettone andrà benissimo altrimenti optate per una teglia dai bordi molto alti.

Ricordate di fare la prova dello stecchino prima di tirare fuori il dolce dal forno, e per chi non sapesse di cosa si tratta, ve lo spieghiamo subito. Si tratta di un’antica e pratica tecnica che nonne e mamme si tramandano da sempre per controllare il livello di cottura di una torta o di qualunque preparazione al forno. Dovete infilzare il composto con uno stecchino e, se quest’ultimo una volta tirato fuori dal nostro dolce è perfettamente pulito e senza residui, vuol dire che la cottura è stata completata con successo. In caso contrario, vi ritroverete con dell’impasto appiccicato allo stuzzicadenti di legno ed in questo caso dovrete continuare la cottura in forno.

Vi state chiedendo come preparare la glassa per la copertura in modo facile e veloce? È molto semplice: dovete iniziare a lavorare gli albumi a neve, aggiungendo poco per volta lo zucchero a velo setacciato. Per far montare meglio la glassa di copertura, provate ad aggiungere qualche goccia di succo di limone filtrato. Poi in ultimo dedicatevi alle decorazioni con gli zuccherini.

Curiosità

Il casatiello salato ha un alto valore simbolico per i napoletani, non solo perché viene preparato nel periodo pasquale come buon augurio verso parenti, familiari e amici, ma anche perché ha un sapore unico e festeggia la resurrezione di Cristo.

Si tratta di un pane molto saporito, a forma di ciambella dalla forte simbologia cristiana, dove le strisce che proteggono le uova semisommerse nell’impasto rappresentano la croce e la corona di spine di Gesù. Per questo motivo si prepara il venerdì santo per essere mangiato a tavola il sabato e la domenica nel pranzo di Pasqua. È una usanza antichissima risalente addirittura ad una Napoli dalle influenze greche e romane. I greci usavano cibarsi di pane condito con diversi ingredienti, mentre i romani durante le feste primaverili in onore di Demetra o Cerere, partecipavano ad un banchetto che col tempo è diventato l’odierno pranzo pasquale, simbolo della Pasqua cattolica.

Anche a Pasquetta ritroviamo il casatiello, magari avanzato dalla domenica, che viene consumato come pranzo al sacco, nelle tipiche gite fuoriporta e nei pic-nic nei parchi pubblici.

La particolarità del casatiello salato o rustico ha ampiamente soppiantato la sua versione dolce dato che viene maggiormente consumato dalle famiglie nelle occasioni di festa.

Le nonne erano, ma lo sono anche tutt'ora, le protagoniste indiscusse nella preparazione di questo dolce a ciambella, molto colorato e dalla consistenza particolare.

Adesso che sapete come preparare un fantastico casatiello dolce, non resta a voi che andare a caccia di idee per il vostro Menù di Pasqua e a noi augurarvi una buona Pasqua!