Ad ogni stagione la sua pizza!

Ad ogni stagione la sua pizza!

La pizza è la regina della cucina italiana e gli ingredienti per farcirla variano in base alla stagionalità e ai prodotti tipici di ogni regione. Che sia consumata in casa o in pizzeria, la materia prima deve sempre rispettare i ritmi stagionali della natura. Alcuni prodotti come l'olio extravergine e la passata di pomodoro possono essere utilizzati tutto l'anno ed in qualunque stagione ma, soprattutto per quanto riguarda le verdure, è necessario scegliere le varietà che preservino i gusti ed il profumo originari del prodotto.

Per assaporare la bontà genuina di un ingrediente non bisogna far attenzione soltanto agli ortaggi: anche i formaggi vanno consumati in stagioni ben precise in base ai tempi di pascolo degli animali. Soltanto così sarà possibile gustare farciture dal sapore autentico. Inoltre, per un'alimentazione equilibrata, in armonia con i ritmi della natura, è bene variare spesso gli alimenti consumati quotidianamente.

Vi presentiamo qui alcune ricette con verdure, formaggi e salumi che rispettino le caratteristiche di stagionalità dei prodotti, per far sì che possiate realizzare delle pizze stagionali che rispettino la filiera di produzione alimentare.

Pizze invernali

I condimenti pieni e sontuosi sono propri della stagione invernale. Tra le verdure presenti in questa stagione trionfa la famiglia delle crucifere: cavolfiori, broccoli e friarielli (le infiorescenze sviluppate dalle cime di rapa) vengono conditi con deliziose salse di besciamella e latticini per dei piatti confortanti e sontuosi che scaldino le tavole invernali.

Per quanto riguarda la pizza la famosa accoppiata di pizza con salsiccia e friarielli è una tappa obbligatoria che ogni amante della cucina dovrebbe provare. La ricchezza della salsiccia, smorzata dalla freschezza dei friarielli, spesso conditi con peperoncino e spezie piccanti, sono perfetti da servire su una pizza condita magari con formaggi stagionati. Non essendo possibile far pascolare gli animali durante l'inverno, gli autentici produttori di latticino rivendono soltanto quelli a lunga stagionatura come l'Asiago, il Bitto, il Taleggio o i formaggi a pasta dura come il Grana. Le tipologie variano in base alle regioni ma con le salsicce ed i friarielli noi vi consigliamo di abbinare delle fette sottili di Provolone del monaco, magari su un impasto realizzato con farina integrale.

Un piccolo segreto da pizzaiolo: in questa stagione i tempi di lievitazione potrebbero essere più lunghi a causa delle basse temperature invernali. Procedete quindi con lievitazioni in luoghi caldi come il forno spento con la luce accesa.

Pizze estive

Arriva l'estate, momento in cui possiamo godere della passata di pomodoro San Marzano che sostituisce le amate conserve che allietano i nostri inverni e colorano le nostre pizze in tutte le stagioni. Melanzane, pomodorini e basilico; questi gli ingredienti per realizzare una splendida pizza con melanzane, variante da forno della siciliana pasta alla norma. Se però non amate le melanzane potete tranquillamente sostituirle con delle zucchine o dei peperoni o realizzare un mix di verdure grigliate.

Tra i latticini vi consigliamo di optare per una buona mozzarella; l'estate infatti, è la stagione migliore per assaporare dei formaggi freschi. Pecore e mucche, dopo aver pascolato in primavera, producono il latte migliore dalla primavera fino alla tarda estate. Provate a realizzare una pizza ortolana utilizzando della mozzarella di bufala e, per un tocco in più, a cottura ultimata aggiungete della rucola fresca e delle scaglie di grana fuori dal forno. Servitela calda o fredda, magari tagliata a fette in una cena d'estate o in un aperitivo in piscina!

Pizze autunnali

La zucca è la regina dell'autunno: in crema per primi e crostoni, in confetture da accompagnare a formaggi e aperitivi o in deliziosi dolci come la ciambella dizucca, questo ortaggio soddisfa ogni palato ad ogni età. Vi proponiamo qui una variante autunnale di pizza bianca con crema di zucca, noci e porcini. Adagiate della crema di zucca sull'impasto della pizza, aggiungete delle fette di mozzarella, i porcini tagliati sottilmente, delle noci e un filo d'olio extravergine d'oliva. Cuocete in forno a 200° fino a doratura.

L'autunno è anche la stagione del tartufo nero, a differenza di quello bianco che arriva fino ad aprile e può essere consumato anche nei primi giorni di primavera. Perché allora non rendere la vostra pizza gourmet con qualche scaglia di tartufo da grattugiare rigorosamente fuori dal forno, per non danneggiare le proprietà organolettiche del prodotto? In questo caso potete realizzare un impasto più croccante utilizzando della semola di grano duro al posto della farina 00. La consistenza ruvida dell'impasto contrasterà perfettamente con la cremosità della zucca. Per un equilibrio di sapori perfetto vi consigliamo inoltre di spolverizzare la superficie della pizza con del grana grattugiato. Il risultato sarà di una bontà inimitabile!

Pizze primaverili

La primavera è il trionfo del verde. Gli ortaggi hanno un profumo eccezionale e i latticini freschi trionfano nelle tavole dei buongustai. Fave e pancetta, costituiscono un'accoppiata vincente che ha accompagnato per secoli le merende dei contadini del Mezzogiorno durante questa stagione. Perché allora non condire anche la pizza con questa combinazione di ingredienti? Magari aggiungendo delle punte di asparagi precedentemente sbollentate in acqua per qualche minuto e del grana grattugiato in cottura.

Per questa ricetta vi consigliamo un impasto di pizza bianca, per dosare al meglio l'acidità degli ingredienti. Preparate la base della pizza utilizzando farina 00, acqua, lievito di birra fresco o secco, sale ed olio extravergine d'oliva. Realizzate l'impasto secondo la ricetta che preferite e stendetelo su una teglia da forno.

Avete della vellutata di fave avanzata che volete riutilizzare? Fatela ridurre in pentola per circa 15-20 minuti aggiungendo una patata bollita o qualche cucchiaio di farina. Stendete la crema di fave sull'impasto e aggiungete delle fette di mozzarella sottili. Stendete anche le fette di pancetta e le punte di asparagi, spolverizzate con del pepe nero e fate cuocere in forno per 20 minuti a 200°. A questo punto, mentre la pizza è ancora calda, cospargetela con delle scaglie di pecorino grattugiato. Questa pizza raccoglie un trionfo di ingredienti primaverili e sarà un successo per tutti i vostri commensali!