Quali sono le migliori pizze per sportivi

Quali sono le migliori pizze per sportivi

Si sa, la pizza piace a tutti. Difficilmente si rinuncia a una buona pizza, che sia in compagnia o anche da soli. È quel tipo di cibo che mette sempre di buon umore e di cui non stanca mai.

Spesso, però, si commette l'errore di pensare che la pizza non rientri tra gli alimenti adatti a chi segue una dieta. In realtà, niente è più lontano dal vero. La pizza viene anzi consigliata nelle diete e, soprattutto per chi pratica sport regolarmente e segue uno stile di vita sano, può contribuire ad un maggiore benessere.

Lungi dall'essere un cibo grasso, la pizza, soprattutto se preparata con ingredienti di qualità e con un impasto dal gusto leggero e sfizioso, può apportare numerosi benefici alla salute. Quindi, nessuna paura per chi presta un occhio di riguardo all'alimentazione: vi indicheremo quali pizze scegliere per non rinunciare al piacere di questo piatto unico senza smettere di mangiare bene.

Scegliere l'impasto

La chiave per una buona salute è partire da una corretta nutrizione. Un'attenta alimentazione, abbinata alla pratica di uno sport, è alla base di ciò che si definisce un perfetto stile di vita; spesso si tende a pensare che chi pratica abitualmente uno sport debba privarsi di numerosi alimenti e seguire una dieta restrittiva. Al contrario, gli sportivi hanno bisogno di ricevere il giusto apporto di energia e l'energia viene ricavata proprio dal cibo (si consigliano infatti tre pasti principali al giorno e due spuntini, uno a metà mattina e uno a metà pomeriggio).

La pizza rappresenta un pasto ideale per chi pratica una disciplina sportiva, perché fonte di quelli che sono i nutrienti fondamentali. L'apporto calorico di una pizza, poi, varia a seconda degli ingredienti che vengono scelti per il condimento e chiaramente anche a seconda dell'impasto.

La pizza contiene proteine nobili, molto importanti per l'ipertrofia muscolare, i carboidrati, fonte principale di energia, grassi saturi e insaturi e sali minerali, quali fosforo calcio e potassio. I valori nutrizionali possono poi variare leggermente a seconda dei condimenti.

La pizza contiene le calorie di un pasto completo ed è preferibile, per uno sportivo, mangiarla a pranzo, soprattutto dopo un allenamento. In questo modo sarà possibile recuperare le calorie bruciate.

È possibile scegliere poi un impasto low carbo, ovvero a basso contenuto di carboidrati, che abbia poche calorie e tante proteine: si tratta di un impasto a base di glutine di frumento che, unito a fibre di grano o di avena, consente di avere un apporto proteico maggiore. Per la preparazione, unite le due farine, quella di ceci e la crusca d'avena, e, dopo aver aggiunto l'acqua, mescolate fino ad ottenere un impasto denso. Versate l'impasto su una teglia ricoperta di carta da forno e modellatelo per dargli una forma tonda e cuocete per 20 minuti.

Un'altra ricetta interessante è quella della fit pizza, che prevede nell'impasto anche 104 grammi di albumi (le dosi sono per una porzione): montateli a neve e unite un pizzico di sale. Per completare la pasta per pizza aggiungete 25 grammi di una farina ai cereali o di una farina integrale. Mescolate e amalgamate bene. Stendete l'impasto e, dopo averlo condito a vostro piacere, cuocete per 10 minuti in forno a 200°.

Scegliere i condimenti

Se si sceglie un impasto usuale, realizzato con lievito naturale, conviene optare per condimenti leggeri. Fondamentale è anche che la pizza sia ben cotta e che l'impasto risulti ben lievitato: in questo modo non si avranno problemi durante la digestione.

Uno dei condimenti più leggeri e più indicati per chi segue una dieta è quello della pizza margherita: pomodoro, basilico e mozzarella sono ingredienti perfetti per non rinunciare al gusto e per rimanere al contempo leggeri.

Ottime anche le verdure grigliate e i funghi: questi ultimi, in particolare, contengono una grande quantità di sali minerali come fosforo, potassio, magnesio e selenio, vitamine e anche sostanze antiossidanti. Questo li rende molto adatti per chi è alla ricerca di un perfetto stile di vita: questi sono infatti sempre consigliati nelle diete.

Ottima anche una focaccia bianca con prosciutto crudo, rucola e grana o anche pomodorini freschi e olio extravergine d'oliva.

Sarebbe meglio evitare condimenti troppo grassi, ma, se siete amanti dei formaggi, meglio preferire quelli stagionati.

Le pizze migliori

Una scoperta degli ultimi anni è stata l'impasto iposodico, ovvero un impasto realizzato con acqua di mare italiana biologicamente pura. Si tratta di un impasto che non prevede l'aggiunta di sale, in quanto la giusta percentuale è contenuta già nell'acqua di mare biologica, che ovviamente è adatta all'uso alimentare. Utilizzando questo impasto, preparato magari con una farina di farro, ricca di proteine, si avrà una pizza leggera e facilmente digeribile. Un cuoco napoletano ha realizzato delle pizze adatte agli sportivi, ve ne riportiamo alcune.

La pizza Tiresia è realizzata con pomodoro, origano, aglio, alici e semi di canapa: tutti questi ingredienti sono fondamentali per il metabolismo e contribuiscono ad un corretto funzionamento della tiroide, in particolare le alici e la canapa. L'aglio invece, oltre a favorire il sonno, è considerato un antidepressivo naturale.

La pizzaVita, invece, è una pizza bianca a base di ricotta di bufala, con pinoli tostati, curcuma e olio di noci. I pinoli sono fonte di magnesio e potassio mentre la curcuma aiuta il corpo a svolgere una buona digestione.

La pizza Eracle è anch'essa una pizza bianca a base di bresaola di bufala, rucola, ricotta, olio di noci e scorze di limone: si tratta di un tipo di pizza perfetto per gli sportivi in quanto le proteine contenute nella carne favoriscono lo sviluppo della massa muscolare e l'acido citrico contenuto nel limone previene la formazione di acido lattico.

Un'altra pizza consigliatissima è la marinara con pomodoro, zenzero, prosciutto crudo, olio al peperoncino e curcuma e la margherita con fior di latte, basilico, pinoli e mandorle.

Al giorno d'oggi, in qualsiasi pizzeria (o quasi) è possibile trovare pizze realizzate con impasti a basso contenuto di carboidrati e quindi povere di zuccheri, ma è sempre divertente e stimolante preparare a casa propria i cibi che più amiamo e portarli a tavola per farli assaggiare anche ai nostri ospiti. Quindi, scegliete la variante che più vi ispira e preparatevi ad impastare!