Come usare il latte di mandorla

Come usare il latte di mandorla

Il latte di mandorla è una bevanda vegetale che si ricava dalle mandorle. Il suo buonissimo sapore cremoso viene ottenuto durante la sua lavorazione, che è davvero facile da fare in casa.

Oltre ad essere utilizzato come bevanda dissetante e digestiva, è un ottimo ingrediente per la preparazione di dolci, centrifugati, granite, torte dolci e salate, primi e secondi piatti.

Siete pronti a partire alla scoperta dei mille usi del latte di mandorla? Tantissime ricette golose e utili consigli vi attendono.

Come fare il latte di mandorla in casa

Come fare il latte di mandorla in casa

Il latte di mandorla fatto in casa è perfetto a colazione, ottimo a merenda e, soprattutto, goloso in qualsiasi stagione.

Farlo è semplicissimo e vi servono pochissimi ingredienti: mandorle, acqua e zucchero. Ecco come fare.

Mettete 300 g di mandorle nel forno e lasciatele tostare. Una volte pronte, tritatele finemente con l’aiuto di un frullatore, aggiungendo anche 180 g di zucchero e 1,5 l di acqua. Quindi, mettete il latte in una bottiglia di vetro o di plastica e, non appena si sarà raffreddato, mettetelo nel frigorifero.

Seguendo questo semplice procedimento potrete ottenere un prodotto contenente tutte le proprietà benefiche delle mandorle. È una bevanda gustosa ed è un valido sostituto del latte vaccino nell’alimentazione di chi non lo gradisce, con un contenuto elevato di antiossidanti. Inoltre, per ottenere un latte dal sapore più neutro potete ridurre o eliminare del tutto la quantità di zucchero. In questo modo sarà possibile utilizzare il latte di mandorla anche per ricette salate andando incontro a chi non apprezza la mescolanza dei sapori dolci con quelli salati.

Un consiglio: potete scegliere di lasciare le pellicine delle mandorle se volete ottenere un latte di mandorla più corposo. Se invece preferite eliminarle, lasciate le mandorle in ammollo in una pentola piena di acqua bollente, poi spellatele.

La besciamella con latte di mandorla

La besciamella con latte di mandorla

Potete utilizzare il latte di mandorla non solo per sostituire il latte vaccino, ma anche in tantissimi altri modi, perché è un alimento versatile, gustoso, che piacerà a tutta la famiglia, persino ai bambini*. A merenda in un bicchiere di vetro è il massimo del piacere, ma può essere usato anche come base per realizzare frullati, gelati, bevande e creme al cucchiaio.

Il latte di mandorla, come vedrete fra poco, trova impiego anche nella preparazione di ricette salate, come la besciamella.

Per preparare questa ricetta originale e sfiziosa per 5 persone vi servono pochi ingredienti: 2 l di latte di mandorla, 300 g di farina di riso, 500 ml di olio extravergine d'oliva e 1 spolverizzata di noce moscata.

Iniziate mettendo il latte di mandorla in un pentolino e portate a ebollizione. Aggiungete anche l’olio e la farina di riso, un cucchiaino alla volta e stando attenti a evitare che si formino grumi. Mescolate e cuocete fino a quando non avrete ottenuto un composto denso. Una volta pronto spolverizzate con noce moscata e 1 pizzico di sale e di pepe. Potete usare la besciamella fatta con il latte di mandorla e farina di riso per realizzare piatti dal sapore esotico da servire nelle lunghe serate estive per portare un tocco di allegria e buonumore a ogni morso.

Una curiosità: per realizzare questa besciamella, è possibile usare anche il latte di riso o il latte di soia.

*sopra i 3 anni

Latte di mandorla per la prima colazione

Latte di mandorla per la prima colazione

Se volete coccolarvi con una colazione speciale, il latte di mandorla sarà l’ingrediente segreto. Ottimo da bere, vi stupirà sapere che può essere utilizzato anche per realizzare dei buonissimi toast francesi con miele e cannella.

Preparateli così: unite 40 g di burro, 1 uovo, 1 cucchiaio di cannella e 1 cucchiaino di sale. Dopo aver mescolato aggiungete anche 800 ml di latte di mandorla e 400 ml di sciroppo d’acero. Mescolate con l’aiuto di un mixer da cucina fino a realizzare un composto morbido e denso. Prendete alcune fette di pane integrale (quante ne desiderate, sulla base delle vostre esigenze) e bagnatele nel composto realizzato. Poi, una ad una, disponete le fette di pane su una teglia ricoperta da carta forno. Tagliate anche 1 o 2 mele a fettine sottili e mettetele sugli strati di pane. Infornate per 20 minuti circa con forno a 180°. Una volta cotte, prima di servire aggiungete sopra al pane 1 cucchiaiata di miele, scegliete il vostro barattolo preferito: d'acacia, di castagno, di arance o di limone... il toast francese starà bene con tutto!

Un frullato con latte di mandorla è l’ideale per accompagnare i toast. La sua consistenza e il suo dolce sapore si avvicina molto a una vera e propria crema. Rappresenta quindi un’alternativa naturale al semplice latte, allo yogurt o al budino, rendendo la colazione più sfiziosa con quel tocco di novità.

Il frullato preparato con la frutta e il latte di mandorla oltre ad essere rinfrescante ha un basso contenuto di grassi ed è adatto anche a chi ha voglia di consumare una pietanza che aiuta a mantenersi in salute.

Ecco un’idea per un frullato senza la necessità di dover aggiungere zuccheri poiché il mix di ingredienti è sufficiente a ottenere una bevanda saporita con tutto il profumo dell’estate.

Ingredienti: un vasetto di Yogurt Bianco Intero Galbani (potete usare anche lo Yogurt Bianco Senza Lattosio Galbani se lo preferite); una banana matura, 2 pesche (potete scegliere la qualità che più vi piace, la pesca noce, la pesca bianca la pesca gialla, la percoca e così via); 120 ml di latte di mandorla; un cucchiaino di miele; noce moscata q.b; cannella.

Procedete seguendo questi step: Private le pesche della buccia e del nocciolo all’interno, tagliate la polpa a dadini ed introducetele nel boccale del frullatore. Sbucciate la banana, affettatela e unitela alle pesche precedentemente tagliate. A questo punto aggiungete lo yogurt, il miele e il latte di mandorle. Fate partire il frullatore a velocità media per mezzo minuto circa fino ad ottenere un composto omogeneo. Se preferite un frullato più liquido aggiungete un po’ di latte di mandorla in più rispetto alla dose consigliata negli ingredienti e frullate ancora un po’. Aggiungete un pizzico di noce moscata e mescolate per circa dieci secondi. Versate il frullato nei bicchieri e decorate con qualche fetta di pesca e qualche rondella di banane, spolverizzate con un po’ di cannella e gustatevi una colazione a base di golosa frutta.

Per ottenere una bevanda più fredda congelate una parte del latte di mandorla nel contenitore del ghiaccio e versate i cubetti così ottenuti nel frullatore insieme agli altri ingredienti.

La dolcezza di questo frappè vi conquisterà fin dal primo sorso. È sempre piacevole gustare un alimento preparato con ingredienti semplici per un’alimentazione equilibrata.

La banana è un frutto apprezzato da tutti per il suo sapore dolce e per la facilità con cui si sbuccia. Le proprietà di questo frutto esotico sono molteplici. La pesca è uno dei frutti estivi per eccellenza, con il suo inconfondibile profumo e il suo sapore delicato aggiunge alla ricetta una nota di brio.

Una colazione sprint dal gusto speciale con tanti benefici per cominciare la giornata nel modo giusto.

Buona colazione a voi.

Muffin al latte di mandorla

Muffin al latte di mandorla

Un altro modo per iniziare la giornata al meglio è provare i muffin al latte di mandorla.

Sono davvero semplicissimi; ecco come fare.

In una ciotola iniziate a frullare 2 uova, 180 g di zucchero di canna e 1 pizzico di sale. In una terrina setacciate 200 g di farina e 40 g di lievito per dolci. Unite poi tutti gli ingredienti, insieme a 2 l di latte di mandorla, e mescolate, amalgamando bene. Aggiungete al composto anche una manciata di gocce di cioccolato al latte bianco o fondente, secondo i vostri gusti, e 1 scorza di limone grattugiata. Una volta pronto, mettete l’impasto negli stampi per muffin. Infornate a 200° per 20 minuti abbondanti. Per finire, spolverizzate con cacao o vaniglia in polvere.

Se lo desiderate, potete aggiungere all'impasto anche 2 cucchiai di semi di papavero e 100 g di mandorle tritate.

I muffin al latte di mandorla sono una delizia che piacerà a grandi e piccini*. Provate a portarli in tavola dentro pirottini di carta colorata, vedrete che festa per gli occhi e per il palato!

*sopra i 3 anni

Primi piatti con il latte di mandorla

Primi piatti con il latte di mandorla

Forse non sapete che il latte di mandorla è un ingrediente a sorpresa di tantissimi primi piatti salati, come ad esempio gli spaghetti con i pomodori! Vi sembrerà strano, ma il gusto al palato è a prova di chef! Preparate questa ricetta per impreziosire il vostro menu e stupire i vostri ospiti.

Ecco la ricetta per 6 persone: prendete 400 g di funghi champignon, frullateli con l’aiuto di un mixer. Prendete 1 carota e 1 gambo di sedano e tagliateli a rondelle.

In una padella mettete un filo d’olio extravergine di oliva e soffriggete 1 cipolla tritata e 2 spicchi d’aglio, sempre tritati. Aggiungete anche il sedano e la carota tagliati a rondelle e rosolate per almeno 15 minuti.

Dopodiché, mettete nella padella 500 g di pomodori, ½ cucchiaino di timo, 1 spolverizzata di noce moscata, sale e pepe q.b. e 1 cucchiaino di concentrato di pomodoro. Lasciate bollire nella padella per almeno 10 minuti. Quando il composto sarà diventato denso, aggiungete anche 150 ml di latte di mandorla.

In una pentola piena di acqua bollente cuocete 500 g di spaghetti di quinoa. Quando sono pronti metteteli nella padella dove state rosolando il vostro condimento speciale, mescolate per qualche minuto, aggiungendo una spolverizzata di formaggio grattugiato e servite ben caldi.

Un’altra ricetta sfiziosa che vede il latte di mandorla protagonista di un primo piatto salato è l’orzotto con radicchio e frutta secca.

L’orzo è uno tra i cereali più antichi utilizzati in cucina e, in questa ricetta pensata per 2 persone, verrà esaltato tutto il suo sapore. Il segreto è cucinare l’orzotto come se steste cucinando il riso aggiungendo anche il brodo vegetale e le erbe aromatiche. Ma procediamo con ordine nella preparazione di questa gustosa ricetta.

Mettete in una padella un filo di olio extravergine di oliva, metà di 1 porro e 4 foglie di radicchio tagliato a striscioline e fate soffriggere per qualche minuto. Aggiungete anche 200 g di orzo e una manciata di spezie e erbe aromatiche (come zenzero, pepe nero, curcuma). Aggiungete 1 pizzico di sale e, mano a mano, il brodo vegetale. Mescolate bene e lasciate a cuocere a fuoco lento.

Nel frattempo prendete 6 noci, sgusciatele e mettete i gherigli in un frullatore, aggiungete anche un bicchiere di latte di mandorla, circa 500 ml, e tritate fino a quando non uscirà una morbida salsina.

In un’altra padella mettete a rosolare l’altra metà del porro e caramellatelo con 40 g di zucchero di canna, l’olio e il sale.

In un piatto, prima di servire, mettete la salsina di noci ancora calda.

Quando l’orzotto sarà pronto, mettetelo nel piatto e guarnitelo con la salsina di noci e i porri caramellati. Portate in tavola e servite ben caldo.

Secondi piatti con latte di mandorla

Secondi piatti con latte di mandorla

L’arrosto di maiale con il latte di mandorle ha un sapore delicato e la carne rimane morbida in cottura. Vediamo come preparare un secondo per 4 persone dal sapore più esotico.

Gli ingredienti per questa ricetta sono: 1 Kg di arista di maiale; 1 l di latte di mandorla non zuccherato; 100 g Burro Panetto Santa Lucia; 1 spicchio d’aglio; 100 ml di vino bianco; farina q.b.; qualche grano di pepe.

In una casseruola fate sciogliere il burro e mettete lo spicchio d’aglio tagliato a metà. Quando l’aglio sarà imbiondito toglietelo, nel frattempo infarinate per bene la carne e mettetela a rosolare nel burro. Aggiungete qualche grano di pepe poi versate il vino bianco e fatelo sfumare; aggiungete il latte di mandorla, portatelo a bollore e abbassate la fiamma. Coprite con un coperchio e lasciate cuocere per circa un’ora rigirando di tanto in tanto.

Estraete la lonza di maiale e deponetela su un vassoio. Alzate la fiamma e fate addensare il fondo di cottura rimasto in pentola. Affettate l’arrosto di maiale e deponete le fette su un piatto di portata quindi versateci sopra la crema ottenuta dal fondo di cottura.

Questo piatto è ottimo accompagnato da uno squisito purè di patate.

Il purè di patate con latte di mandorla è un contorno sfizioso che può andare bene anche come secondo piatto. Prepararlo per 4 persone, o anche di più, è facilissimo.

Mettete in una padella 2 cucchiai di olio, dopo qualche minuto aggiungete 1 l d latte di mandorla, lasciate riscaldare, aggiungete 3 patate già bollite e schiacciatele con una forchetta fino a ottenere un composto morbido e cremoso. Insaporite con sale e pepe nero e lasciate a cuocere finché non otterrete una dolce consistenza. Aromatizzate con un tocco di noce moscata o di zenzero e cannella. Servite ben caldo!

Dolci con latte di mandorla

Dolci con latte di mandorla

È possibile utilizzare il latte di mandorla anche nei dolci chiaramente.

Di seguito una ricetta davvero golosa, quella dei fichi con latte di mandorle. Raffinata ed elegante, è in grado di esaltare il sapore prelibato del latte di mandorla!

Ecco gli ingredienti per 6 persone. Con l'aiuto di una frusta da cucina, amalgamate 400 g di gelato al latte di mandorla, 200 g di panna, 180 g di zucchero e 200 g di mandorle tritate e mettete in frigo per almeno 1 ora.

Nel frattempo preparate il croccante mettendo in un pentolino 200 g di zucchero e facendolo sciogliere a fuoco lento, unendo anche le mandorle tritate. Quando lo zucchero si sarà sciolto, fatelo raffreddare su una teglia. Non appena diventerà freddo, spezzettatelo con le mani. Prendete 6 fichi, divideteli a metà e grigliateli per qualche minuto. Farcite i fichi con il gelato e aggiungete il croccante, potete servirli accompagnati da biscotti al cioccolato bianco, oppure con delle cialde glassate... scoprite che meravigliosa delizia vi attende!

Preparare una torta al cacao con le note delicate del latte di mandorle è sicuramente una scelta interessante per una buona merenda ma anche come dessert alla fine di una cena.

Gli ingredienti necessari sono: 250 g di farina; 2 uova; 160 g di zucchero; 250 ml di latte di mandorla; 80 g di cacao amaro; 1 bustina di lievito per dolci; 1 bustina di vanillina.

Mescolate insieme la farina con il lievito, il cacao e la vanillina poi setacciate la miscela ottenuta. In una ciotola pulita montate le uova con lo zucchero fino a ottenere un composto chiaro e spumoso. Versate la farina setacciata nel composto di uova alternandola al latte di mandorla mescolando con un cucchiaio di legno o una spatola. Continuate a girare fin quando non avrete ottenuto un impasto liscio e cremoso.

Imburrate uno stampo per torte e versatevi l’impasto. Infornate in forno già caldo a 180° per 35 minuti. Prima di sfornare fate la prova stecchino, se rimane asciutto la torta è cotta altrimenti lasciatela ancora in forno per qualche minuto.

Quando la torta si sarà raffreddata potete farcirla con una deliziosa crema al mascarpone.