Come fare un sorbetto

Come fare un sorbetto

Il sorbetto è una preparazione fredda e dolce che ricorda la granita. È a base di acqua e solitamente è aromatizzato alla frutta o al liquore. Può essere preparato a partire dal gelato cremoso oppure con i frutti ghiacciati.

Perfetto per la stagione estiva, è un dolce al cucchiaio con una consistenza simile a quella del gelato. È molto piacevole e spesso viene consumato tra un pasto a base di pesce e uno a base di carne proprio per spezzare, con un gusto agrumato (solitamente), i sapori forti e contrastanti delle pietanze principali, ma è perfetto anche a fine pasto ed è amato davvero da tutti compresi i bambini*.

Farlo in casa è semplice: lo si può preparare sia con la gelatiera che senza, oppure con l’estrattore (strumento utilizzato soprattutto per estrarre il succo da verdure e frutta). Vediamo insieme tutti i consigli per preparare tanti buoni sorbetti con facilità, velocità, gusto e raggiungendo dei risultati eccellenti.

* sopra i 3 anni

In casa

In casa

Innanzitutto, dovete sapere che il sorbetto può essere preparato con qualsiasi tipo di frutta: limone e arancia sono quelli che maggiormente vengono serviti nelle cene in cui sono presenti secondi piatti sia di pesce che di carne; può, però, essere realizzato anche con pere, mele, fragole e gustato non solo tra un pasto e l’altro ma anche alla fine di una gustosa cena tra amici o parenti.

Il sorbetto che vi proponiamo di preparare è fatto con le mele verdi ed è preparato senza gelatiera, ma con l’ausilio del frullatore.

Seguite il procedimento:

- In una casseruola fate bollire 400 ml di acqua con 300 g di zucchero. Lasciate in cottura finché lo zucchero non si è completamente sciolto.
- Spegnete il fuoco e quando lo sciroppo sarà freddo unite il succo di 2 limoni.
- Sbucciate 900 g di mele Smith (conservandone una), eliminate il torsolo e frullatele con un mixer.
- Mescolate lo sciroppo di zucchero con la purea di mela e trasferite il composto, possibilmente in un contenitore di acciaio, nel freezer.
- Montate a neve un albume d’uovo e quando è montato aggiungete 2 cucchiai di zucchero a velo.
- Dopo un’ora di congelamento, estraete il composto e unitelo all’albume montato. Rifrullate e riposizionate nel freezer per 5 ore (ogni ora dovrete rompere i cristalli di ghiaccio a mano o col frullatore).
- Prima di servire il sorbetto estraetelo dal congelatore, circa 10 minuti prima, e decoratelo con foglie di menta e la mela avanzata a fettine.

Con la gelatiera vi proponiamo un tipico sorbetto al limone, buono come quello preparato in Sicilia. La ricetta per preparare il sorbetto al limone è davvero facile e vi garantirà un risultato ideale per le giornate estive: il suo gusto dolce ma acre tipico dell’agrume farà impazzire le papille gustative degli ospiti delle vostre cene. Vediamo come prepararlo.

Gli ingredienti sono 250 ml di acqua, 250 g di zucchero, la buccia di 1 limone, 250 ml di succo di limone (circa 3 limoni) e 1 albume.

Realizzate lo sciroppo in un pentolino, sciogliendo e mescolando l’acqua e lo zucchero. Appena il preparato sarà diventato trasparente toglietelo dal fuoco, immergete e lasciate in infusione per 30 minuti la buccia del limone.

Quando lo sciroppo sarà completamente raffreddato, aggiungete il succo dei limoni e l’albume; frullate usando un frullatore a immersione in modo da ottenere una consistenza cremosa e omogenea. A questo punto potete versare il composto nella gelatiera e lasciare mantecare per 40 minuti.

Un’idea sfiziosa è di servirlo all’interno di coppette fatte con i limoni usati per ottenere il succo e messi in freezer per circa mezz’ora, oppure seguire i nostri consigli per caramellare le bucce degli agrumi e ottenere delle coppette dolci e commestibili.

Se volete provare una versione alcolica provate il sorbetto al limone e vodka da abbinare ad una gustosa crema al mascarpone.

Per andare incontro ai gusti degli adulti, potreste anche utilizzare ½ kg di polpa di cocomero privata dei semi e ridotta in purea a cui aggiungere il succo di un limone, solo una cucchiaiata di zucchero semolato (non è necessario che il sorbetto risulti troppo dolce), e uno o due albumi d’uovo montati a neve ferma, che daranno maggiore sofficità al sorbetto. Il sorbetto all’anguria è uno dei sorbetti più semplici da realizzare, incredibilmente dissetante e rinfrescante, non dovrebbe mancare tra le ricette estive da eseguire con regolarità.

Chi ha detto che il sorbetto è fatto solo con la frutta? Esistono tanti altri ingredienti da impiegare nella preparazione di questo prodotto ghiacciato, come il cioccolato, il caffè, il cocco e addirittura la liquirizia.

Per la ricetta del sorbetto al cioccolato fate bollire 500 ml di acqua; tritate, poi, 170 g di cioccolato fondente. Quando l’acqua sarà sul punto di bollire, aggiungete 150 g di zucchero di canna, 70 g di cacao amaro e mescolate con una frusta. A questo punto potete unire il cioccolato tritato continuando a miscelare per ottenere un composto che sia liscio e omogeneo.

Lasciate raffreddare e appena possibile riponete il composto in frigorifero per 8 ore. Poi posizionate la miscela all’interno della gelatiera e fate mantecare per 30 minuti. Fate rassodare il sorbetto in freezer per un paio di ore.

Gustate questa delizia con dei biscotti dolci, i bambini* ne andranno matti!

* sopra i 3 anni

Senza gelatiera

Senza gelatiera

La gelatiera è uno strumento che sicuramente aiuta a mantecare il sorbetto ma non tutti ne posseggono una nella propria cucina. Naturalmente è possibile creare un gustoso sorbetto anche senza l’ausilio di questo elettrodomestico, ottenendo comunque dei risultati eccellenti.

Esistono diversi metodi per rendere omogenea la congelazione di questa preparazione, senza il rischio di trovare in bocca, mentre si mangia, pezzetti di ghiaccio che possano rendere fastidiosa la degustazione. L’aggiunta di albumi montati a neve ferma prima di essere incorporati al composto da mettere nel congelatore, dona al sorbetto fatto in casa una cremosità che non ha nulla da invidiare ai prodotti commerciali. Ma esistono molti altri piccoli accorgimenti, da tenere presenti anche durante l’esecuzione di una ricetta facile, che possono risolvere il problema della cristallizzazione del sorbetto.

Uno dei metodi lo abbiamo già descritto e consiste nel rimescolare costantemente il sorbetto durante la fase di congelamento. Per circa 5 ore si ripassa al frullatore (o si utilizzano delle fruste elettriche) il preparato semi ghiacciato una volta ogni ora per rompere, in questo modo, i cristalli di ghiaccio e permettere un risultato soffice.

Un altro metodo consiste nel ghiacciare preventivamente la frutta con cui verrà preparato il sorbetto per poi frullarla con gli altri ingredienti previsti.

Vi proponiamo, con questa tecnica, la ricetta del sorbetto all’ananas ghiacciato con aggiunta di latte per renderlo ancora più cremoso e denso. La difficoltà di questa ricetta è davvero minima: basterà solo attenersi al procedimento per ottenere un risultato dal sapore semplice e delizioso.

Pulite un ananas per circa 400 g di prodotto (naturalmente potete scegliere anche la stessa quantità di un altro frutto a vostro piacere), tagliatelo a tocchetti e riponetelo in freezer a congelare.

Fate lo stesso per 400 ml di latte, posizionandolo in un contenitore per cubetti di ghiaccio e poi inserendolo in congelatore. Fate quindi raffreddare la frutta e il latte procedendo con questa operazione anche il giorno prima.

Inserite, appena decidete di preparare il sorbetto da mangiare al momento, 100 g di zucchero all’interno del frullatore e azionate alla massima velocità per qualche secondo. Unite, poi, l’ananas congelato, i cubetti di latte ghiacciati e 30 ml di succo di limone. Frullate per 40 secondi a velocità sostenuta e per 20 secondi a velocità minima.

Servite la vostra crema fredda all’ananas in coppette o bicchierini: l'ideale per una calda giornata estiva in cui non basta una bevanda rinfrescante!

Cremoso

Cremoso

Per ottenere una consistenza molto cremosa per il vostro sorbetto, potete impiegare il latte condensato (un ingrediente dalle caratteristiche simili a quelle di una crema) che è denso e dolce e, insieme alla frutta, messo a congelare garantisce un risultato davvero invitante.

Per preparare il sorbetto all’arancia cremoso seguite questa ricetta semplice. Gli ingredienti necessari sono: 190 g di latte condensato, il succo di 2 arance e la scorza di mezza arancia.

Mescolate tutti gli ingredienti energicamente con l’aiuto di una frusta elettrica; dopodiché versate il composto in un contenitore e ponetelo in freezer a congelare. Utilizzate sempre la tecnica del rimescolamento ogni ora, ricordando di rompere i cristalli di ghiaccio e, solo poco prima di servirlo, frullatelo per pochi secondi a velocità alta.

Un altro ingrediente che può fungere da addensante e che permette di rendere molto più denso e goloso il sorbetto è la panna montata. Con l’aggiunta di panna montata i sorbetti diventano decisamente più cremosi, si allontanano dall’assomigliare a bevande particolarmente dense e ghiacciate e prendendo maggiormente le caratteristiche dei semifreddi.

Per realizzare il tipico sorbetto al limone, le cui ricette sono davvero tante, raggiungendo la sensazione di un dessert spumoso e cremoso come un gelato, seguite questa ricetta. Per realizzare 12 bicchierini sono necessari: 200 ml di succo di limone, 900 ml di acqua, 150 g di zucchero e 250 g di panna da montare.

Fate bollire in una pentola di capienza media l’acqua insieme allo zucchero e alla scorza di un limone; dopo circa venti minuti, spegnete il fuoco, rimuovete la scorza dell’agrume e lasciate raffreddare per un’ora alla fine della quale dovrete aggiungere il succo di limone.

Ponete il liquido per 30 minuti in frigorifero e poi unite la panna precedentemente montata, da incorporare procedendo con un movimento dal basso verso l’alto.

Ponete il dessert in freezer per 4 ore rimescolando e frullando ogni mezz’ora il composto. In questa ricetta di sorbetto al limone, il sapore aspro dell’agrume è ridotto veramente al minimo grazie alla panna che avvolge il palato durante la degustazione.

Un’ultima alternativa valida per ottenere l’effetto cremosità è quella di mescolare il sorbetto con una crema allo yogurt o al mascarpone. Se non volete rinunciare ai lime, agrumi notoriamente aciduli, usate 300 ml di crema al mascarpone per preparare un buonissimo sorbetto al lime.

Con l'estrattore

Con l'estrattore

L’estrattore è un elettrodomestico da cucina che rende possibile la realizzazione di molte preparazioni, dai succhi ai gelati. Anche il sorbetto vi riuscirà perfettamente con l’ausilio di questo strumento. Veloce, pratico e semplice per un risultato sempre pronto quando avrete voglia di realizzare qualcosa di sfizioso e gustoso come un sorbetto fatto in casa.

La caratteristica principale di questo strumento è il filtro cosiddetto cieco senza il quale sarebbe impossibile realizzare i sorbetti.

Congelate preventivamente la frutta, come le fragole, le pesca o il melone lasciando i frutti in freezer per circa 6-8 ore e poi, inseriteli nell’estrattore senza aggiunta di zuccheri, liquidi o uova. Azionate l’estrattore e in pochi secondi otterrete un ottimo sorbetto alla fragola (ad esempio) dal gusto leggero che allieterà i pomeriggi e le serate d’estate.

In mancanza dell’estrattore, potete comunque preparare il sorbetto alla fragola che, per occasioni speciali o per rendere il dolce ancora più buono, può essere accompagnato da una crema di ricotta e panna.
In 5 minuti

In 5 minuti

Non avete tempo ma non volete rinunciare a qualche preparazione sfiziosa? Di dolci ve ne sono davvero tanti, ma il sorbetto da preparare in 5 minuti forse è davvero la ricetta più veloce che esista. Tutto questo senza rinunciare al gusto!

Quello che stiamo per svelarvi è un trucco davvero sfizioso che vi lascerà sorpresi. Per preparare un sorbetto in soli 5 minuti riempite con il contenuto di una tazza di succo di limone (o arancia, o di qualsiasi altro frutto) una bustina per congelare i prodotti alimentari con chiusura ermetica. Inserite questa bustina di succo all'interno di una busta dalle caratteristiche uguali ma più grande, al cui interno avrete posizionato 2 tazze di cubetti di ghiaccio (la tazza è l’unità di misura), 1 tazza di sale e 1 tazza di acqua. Chiudete la busta e agitate energicamente per 5 minuti; usate dei guanti da cucina se la busta dovesse raffreddarsi eccessivamente. Quando riaprirete la bustina con il succo troverete la piacevole sorpresa di un sorbetto ghiacciato, omogeneo e corposo da gustare con il cucchiaino. Non si tratta di magia, ma dello sfruttare le caratteristiche fisiche di certi composti.

Consigli

Consigli

Per realizzare un buon sorbetto i consigli sono pochi ma è bene seguirli tutti!

Usate, nel caso di sorbetto alla frutta, solo frutti di stagione e non succhi già confezionati: il gusto risulterà sicuramente più buono e gradevole.

Se congelate la frutta o la polpa, ricordatevi di estrarre i frutti ghiacciati dal freezer 10 minuti prima di inserirli nel mixer.

La cosa più importante per realizzare un buon sorbetto è la cremosità: se non possedete una gelatiera potete usare tranquillamente un frullatore, prestando attenzione, però, a rompere i cristalli di ghiaccio ogni 30-60 minuti durante il periodo di congelamento.

Anche il modo di servire il sorbetto ha la sua importanza. In una ciotolina trasparente accompagnata da un minuscolo cucchiaino per spezzare i pranzi formali tra una portata di pesce e quella di carne. In un elegante bicchiere flûte e con un piccolo cucchiaio a manico lungo a fine pasto, in sostituzione di un dessert più pesante ma anche come digestivo. In semplici coppette colorate o addirittura in bicchierini di carta con tanto di cucchiaino usa e getta a conclusione di una serie di portate finger food per un’occasione informale.

Il sorbetto al limone cremoso, o quello di altro agrume, che possono considerarsi veri e propri dolci al cucchiaio, faranno un effetto super se serviti in coppette ricavate dalla scorza di limone o piccole arance. Utilizzando agrumi non trattati e quindi senza sostanze chimiche sulla superficie, potete realizzare coppette a loro volta commestibili.

Spremete i limoni o le arance facendo attenzione a non intaccare la buccia, svuotate i mezzi agrumi dai residui di polpa e tagliate via una piccola fettina alla base, per rendere le coppette stabili quando le appoggerete sul piattino. Mettete le bucce in un pentolino, coperte di acqua e portate lentamente a bollore; scolatele dopo un paio di minuti, cambiate l’acqua e ripetete l’operazione ancora due volte. Infine, mettete nel pentolino una quantità di zucchero semolato pari, in peso, all’acqua e lasciate bollire le bucce nello sciroppo fino a che questo non sarà addensato.
Estraete le bucce di agrume e lasciatele scolare e raffreddare su una gratella, quando saranno fredde ma ancora appiccicose, rotolatele nello zucchero semolato e disponetene ognuna su un piattino, con il quale le porterete in tavola. Ora non avrete che da riempirle con il vostro sorbetto e servire.